June 25, 2017

Fritto Misto, ad Ascoli fritture da tutto il mondo

Dalle olive ascolane Dop ai cannoli siciliani, dalle Empanadas del Peru’ alla Tempura giapponese nei cartocci del Palafritto.
  • 2 Mesi fa

La frittura e’ una tecnica di cottura presente in tutte le tradizioni culinarie del mondo. Se il fritto è ‘uguale per tutti’, sono migliaia le tradizioni della sua carta geografica, e non c’è posto migliore di ‘Fritto Misto 2017′, in programma ad Ascoli Piceno dal 22 aprile al primo maggio, per un viaggio alla scoperta di sapori familiari o remoti.

Dalle olive ascolane Dop ai cannoli siciliani, dalle Empanadas del Peru’ alla Tempura giapponese nei cartocci del Palafritto, mille metri quadrati allestiti in piazza Arringo, il cuore della kermesse, si puo’ trovare di tutto. Ci si puo’ lanciare in incursioni fra suppli’ e formaggi fritti, fritti salutisti e fritti senza glutine, mentre per chi ama le padelle ‘hard’ non manca lo Gnocco fritto emiliano in tutte le sue varianti (anche alla confettura di visciole). Venti cuochi e maestri di frittura provenienti dall’Italia e dall’estero presidiano una batteria di friggitrici in grado di cuocere 60 tipi diversi di fritto fra carne, pesce, verdure e dolci. In abbinamento, le degustazioni dei vini del Consorzio Tutela Vini Piceni e dell’Istituto Marchigiano di Tutela Vini, un percorso fra le eccellenze vinicole regionali: Rosso Piceno Superiore Doc, Conero Docg, e i prodotti bio del Progetto Piceno Open, con l’Enoteca Regionale di Offida ospitata nel complesso trecentesco di San Francesco. Fritto Misto e’ anche la prima grande iniziativa che si tiene ad Ascoli Piceno dopo il terremoto, un test sulla ripresa del turismo nelle aree interne, con un padiglione, Good Morning Sibillini, interamente dedicato al mercato delle eccellenze enogastronomiche e all’offerta turistica della zona a cavallo fra le province di Ascoli, Macerata e Fermo.

Un viaggio nei Sibillini e’ il premio del contest fotografico ‘Il selfie e’ uguale per tutti’: per partecipare basta scattare una foto mentre si gusta il proprio fritto preferito, pubblicarla su Fb e Instagram, taggando @frittomistagram, con l’hashtag #frittomisto. Divertimento e gusto per gli adulti, ma anche laboratori per bambini, come ‘Cucina la tua oliva’, uno spazio dedicato ai piccoli cuochi, che possono mettere le mani in pasta e scoprire i segreti della preparazione dell’Oliva ascolana ripiena. Da Pescara del Tronto, la frazione distrutta dal sisma dove sgorga una sorgente d’acqua rinomata, arrivano le bottigliette d’acqua offerte gratuitamente al pubblico, un segnale di attenzione, e una spinta alla rinascita del borgo. Per i servizi, la Fritto Card garantisce omaggi e sconti.

Tutte le informazioni su www.frittomistoallitaliana.it e su turismo.marche.it

 

Commenti

  • facebook
  • googleplus
  • twitter
  • linkedin
  • linkedin
Indietro «
Avanti »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.