Ascoli Calcio, Ganz suona la carica: col Foggia la più bella partita della stagione

L'attaccante: continueremo a lavorare, abbiamo fatto buone cose, ma probabilmente abbiamo commesso anche troppi errori altrimenti non avremmo perso 3-2

0
227
Simoneandrea Ganz, foto da pagina Facebook ufficiale Ascoli Calcio
Simoneandrea Ganz, foto da pagina Facebook ufficiale Ascoli Calcio

“Dispiace perché credo che col Foggia abbiamo giocato la partita più bella della stagione, volevamo portare a casa qualche punto, ma non ci siamo riusciti. Continueremo a lavorare, abbiamo fatto buone cose, ma probabilmente abbiamo commesso anche troppi errori altrimenti non avremmo perso 3-2. Non saprei dire cosa sia mancato, ma guardando la nostra classifica manca qualche punto”. A dirlo è stato – secondo quanto riportato dalla pagina Facebook ufficiale dell’Ascoli Calcio – l’attaccante Simoneandrea Ganz, che è tornato a parlare del match coi pugliesi (qui le dichiarazioni del presidente Massimo Pulcinelli) e della sua prima rete con la maglia dell’ex Picchio.

Di seguito riportiamo tutte le dichiarazioni.

IL PRIMO GOL DI GANZ

“Il gol? Una bellissima sensazione, era da tanto che non segnavo e farlo sotto al settore occupato dai nostri tifosi mi ha fatto molto piacere. Lo aspettavo da quando sono all’Ascoli, finalmente è arrivato, è stata una bella sensazione. Papà? E’ stato molto contento, l’ho sentito la sera della partita ed era felicissimo, mi segue sempre”.

IL MODULO DELL’ASCOLI

“Il modulo che utilizziamo è ideale per me, avere la mezza punta che manda in porta gli attaccanti è positivo. Sì, mi piacerebbe ripetere la stagione di Como, giocavamo anche con lo stesso modulo, ma è ancora presto, anche se sognare non costa nulla, mi piacerebbe fare tanti gol con questa maglia e segnare anche in casa davanti ai nostri tifosi. Le partite al Del Duca devono essere un valore aggiunto per noi. Stiamo lavorando bene, c’è un bel gruppo, siamo molto in sintonia e questo ci mette nelle condizioni di dimostrare il nostro valore. In settimana lavoriamo tanto sui movimenti e sul possesso palla e questo ci aiuta in partita.

IL GRUPPO E IL MORALE

Il gol mi fa stare più tranquillo, è normale che più una punta gioca e più ha possibilità di andare in rete. Ad oggi sento la fiducia dei compagni, dello staff, del Presidente, di tutti e cerco di ripagare sul campo facendomi trovare sempre pronto e allenandomi al massimo. Il Mister ha lavorato molto sulla mia testa, mi parla molto, mi ha fatto sentire la fiducia e, per uno che aveva trascorso un anno difficile e non trovava la via del gol, è stato fondamentale. Il Mister lavora tanto con gli attaccanti, sto imparando tante cose, da tre mesi lavoro con lui, mi sono messo a disposizione sua e dei compagni.
Lo scorso anno? Non mi interessa più, la salvezza è stata un’impresa, ma ogni stagione è nuova, mi sono rimesso in gioco, sento la fiducia di tutti in primis dei compagni e per me è molto importante. Penso che dopo ogni stagione si riparta da zero, bisogna sempre essere costanti e credere in se stessi.

LE PREVISIONI SUL CAMPIONATO

“Favorite per la vittoria del Campionato? Ci sono Hellas, Benevento, il Pescara per ora, ma in B tutto può succedere, anche l’ultima può vincere con la prima. Noi siamo consapevoli d’essere buona squadra, ma ora bisogna portare punti a casa. Obiettivi? E’ molto presto per dirlo, abbiamo fatto tanti miglioramenti perché la squadra è cambiata quasi completamente”.

Rispondi

LASCIA IL TUO COMMENTO
Metti il tuo nome qui