Questa sera Entella-Ascoli, Cosmi: non puntiamo al pareggio

Un match decisivo per la permanenza in B del Picchio, in vista del quale mister Cosmi ha cercato di motivare i suoi, sottolineando che Ascoli non scenderà in campo per puntare al pareggio

0
87
Serse Cosmi, allenatore dell'Ascoli Picchio
Serse Cosmi, allenatore dell'Ascoli Picchio

Si giocherà questa sera, allo stadio di Chiavari, Entella – Ascoli, gara valida per l’andata dei playout della serie B. Un match decisivo per la permanenza in B del Picchio, in vista del quale mister Cosmi ha cercato di motivare i suoi, sottolineando che Ascoli non scenderà in campo per puntare al pareggio.

“Da quando sono qui tutte le partite che abbiamo affrontato sono state decisive e fondamentali”, ha dichiarato Cosmi, “ci siamo allenati tanto tempo a vedere la morte calcistica in faccia; inizialmente per poter sperare in qualcosa, strada facendo per poter concretizzare qualcosa fino alla gara col Brescia in cui avremmo potuto concretizzare il sogno della salvezza diretta. Ma la gara col Brescia per una serie di episodi non è terminata come volevamo e come avremmo strameritato”.

“Affronteremo il primo dei due match salvezza”, ha continuato l’allenatore, “sapendo che questo tipo di gare le porta a casa chi vuole mantenere la categoria più dell’avversario. Quando sono arrivato all’Ascoli, l’Entella aveva 6 punti in più di noi e se ha chiuso il campionato 2 punti dietro vuol dire che abbiamo recuperato tanto”.

Cosmi, quindi, interviene sugli assenti. “Non ho mai pianto per gli assenti, ma è certo che privarsi insieme di Addae, Buzzegoli, Carpani e Cherubin non è sintomatico di fortuna. Giocare per il pareggio? Abbiamo visto quanto è dannoso giocare per un risultato, anche il Real Madrid aveva battuto 3-0 la Juventus a Torino… E’ solo un esempio perché noi non siamo il Real e l’Entella non è la Juve, ma solo per dire che giocare le gare sui risultati è un errore gravissimo, noi dovremo tirare fuori il massimo”.

Rispondi

LASCIA IL TUO COMMENTO
Metti il tuo nome qui