Eroina e pistola carica nascosti nel bosco: arrestato un tunisino

Le manette sono scattate al termine di un controllo di una zona di campagna, nel territorio di Acquaviva Picena

0
585
Polizia
Polizia

Un tunisino di 33 anni è stato arrestato dagli agenti di Polizia di San Benedetto del Tronto con l’accusa di spaccio di droga, documenti falsi e porto abusivo d’armi.

Le manette sono scattate al termine di un controllo di una zona di campagna, nel territorio di Acquaviva Picena. Lì, infatti, alcuni passanti avevano segnalato uno strano via vai di giovani da una cascina. E’ bastato un appostamento per scoprire che tutti quei passaggi erano legati all’acquisto della droga, che veniva nascosta tra la vegetazione di un boschetto adiacente.

Gli agenti hanno così recuperato due vasetti con 31 involuci pieni di eroina, già confezionata per la vendita al dettaglio, e altra droga ancora da tagliare. Nello stesso bosco, inoltre, è stato recuperato un altro barattolo con 3mila euro in contanti e un sacchetto con una pistola calibro 22 (aveva i numeri seriali cancellati) e diverse munizion.

Rispondi

LASCIA IL TUO COMMENTO
Metti il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.