Doping, tra illusione e realtà: incontro venerdì a San Benedetto

L’ iniziativa è stata finanziata dalla Regione con i “Fondi per il contrasto delle Dipendenze Patologiche” e realizzata in collaborazione con il Coni

0
493
Doping, foto generica
Doping, foto generica

Il Dipartimento Dipendenze Patologiche dell’ Area Vasta 5, Servizio Territoriale Dipendenze Patologiche Di San Benedetto Del Tronto, organizza il convegno “Il Doping. Tra illusione e realtà” che si terrà  venerdì 14 Dicembre 2018 presso la Sala Auditorium del Comune di San Benedetto del Tronto dalle ore 08.30 alle ore 13.00.

L’ iniziativa è stata finanziata dalla Regione Marche con i “Fondi Regionali per il contrasto delle Dipendenze Patologiche”, realizzata in collaborazione con il CONI –Delegazione Ascoli Piceno e con l’ Associazione Dianova,  Patrocinata dal Comune di San Benedetto del Tronto e dal CONI –Comitato Regionale Marche.

L’evento è rivolto agli studenti degli Istituti Secondari  della provincia di Ascoli Piceno, a  tutto  il Personale Scolastico e alle Associazioni Sportive del territorio.

Vuole essere  un evento informativo e formativo per i ragazzi circa i danni che l ‘uso/ abuso di sostanze dopanti provocano alla salute e le illusioni che tale pratica comporta, pratica che sembra assumere sempre più contorni allarmanti poichè coinvolge sia atleti dediti all’agonismo competitivo che quelli dediti agli sport amatoriali.

L’ incontro vedrà in qualità di  Relatori, la presenza del Direttore del Dipartimento Dipendenze Patologiche Area Vasta 5 Claudio Cacaci, il Direttore della U.O. C.  di Cardiologia dell’ ospedale Madonna del Soccorso  Mauro Persico , Il Direttore della U.O.C.  della  Geriatria dell’ Ospedale Madonna del Soccorso  Mario Sfrappini.

Infine sarà ospite il pluricampione  Atleta Olimpico “Monaco ‘72  e Montrèal  ’76, nonché Maestro dello Sport, Delegato C.O.N.I Armando de Vincentis, che presenterà un excursus sulla storia del Doping in Italia.

 

Rispondi

LASCIA IL TUO COMMENTO
Metti il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.