Il trasloco? Non è più un problema

Quando si parla di eventi profondamente stressanti e delicati, il trasloco è sicuramente uno dei primi che ci viene in mente.

0
526
Trasloco, foto generica da Pixabay

Quando si parla di eventi profondamente stressanti e delicati, il trasloco è sicuramente uno dei primi che ci viene in mente.

In generale, infatti, l’idea di mettere dentro scatole e imballaggi grandi parti della nostra vita e quotidianità è qualcosa di complesso e che va organizzato nei minimi dettagli.

Sebbene sia relativamente facile organizzare un trasloco con poche cose, la situazione si complica notevolmente quando si parla di trasportare da una casa all’altra non solo vestiti, ma anche mobili e oggetti fragili e da maneggiare con cura.

In questo senso, sebbene il fai da te sembri la scelta più logica, quello che si deve considerare è che:

  1. Bisogna saper imballare bene ogni oggetto che dovrete trasportare
  2. Si dovrà avere il parco mezzi necessario per fare il meno numero di viaggi possibile

Ecco perché la scelta più smart è quella di affidarsi a delle ditte di traslochi che si occupano specificatamente di questo servizio, come Traslochi 24. Qui, selezionando il tuo cap e il tipo di servizio di cui hai bisogno, riceverai i preventivi di diverse aziende.

Tu dovrai scegliere solo quello che meglio si presta alle tue esigenze.

Cosa incide sul costo del trasloco?

Come potrai notare, i preventivi per il trasloco che riceverai non sono tutti uguali. Questo perché ogni azienda tiene in conto diversi fattori quando organizza il suo lavoro.

In genere, quando si parla di traslochi, un po’ tutti tengono in considerazione queste variabili:

  • La distanza da percorrere: si tratta del fattore che ha il maggiore peso in questo tipo di servizi. Quando si deve effettuare un trasloco nella stessa città o regione, ovviamente, il costo è inferiore rispetto a trasporti tra regioni o, addirittura internazionali. Per questo motivo, molte aziende valutano i costi in base a fasce chilometriche percorribili.
  • La merce: spesso anche la tipologia e la quantità della merce influiscono sui costi. Merci delicate richiedono più cura e quindi maggiori attenzioni durante il carico e lo scarico.
  • Il volume: quando si realizza il preventivo, spesso si fa una stima sul volume di merce da trasportare in base al tipo di merce e all’ambiente. Nel caso, dobbiate effettuare il trasloco di un soggiorno, per esempio, l’addetto non misurerà i mobili centimetro per centimetro, ma si affiderà a un indice specifico.
  • Caratteristiche di partenza e destinazione: come è normale che sia, nel preventivo verrà preso in considerazione anche dove dovrà essere effettuato il trasloco. Se si abita al quinto piano di un palazzo senza ascensore, per esempio, il lavoro da svolgere sarà molto diverso da quello che si effettuerebbe in una villetta in campagna. Altro fattore da valutare riguarda le scale/ascensori: sono presenti o bisogna usare una piattaforma aerea?
  • La stagione: ebbene sì, anche per i traslochi esistono bassa e alta stagione. L’estate è considerata alta stagione, per esempio, così come la prima e l’ultima settimana del mese.

Come puoi nostra, quindi, i fattori da tenere in considerazioni sono tantissimi e diversi e avranno tutti un peso nella stima di prezzi che riceverai: valuta bene e scegli in base elle tue esigenze del momento.

Rispondi

LASCIA IL TUO COMMENTO
Metti il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.