Buffon, orgoglio di Carrara

0
107
Gigi Buffon
Gigi Buffon

Non importa se il calcio vi appassiona o vi annoia. Non importa se a stento sapete che il pallone è tondo, o se invece è da sempre il vostro fedele compagno di giochi. Non importa se siete tifosi sfegatati, o semplici simpatizzanti. Non importa nemmeno se siete italiani o se invece non lo siete. Il nome Gianluigi Buffon non può certo esservi sconosciuto, in nessun caso.

Gigi è uno dei più grandi portieri a livello mondiale, le cui doti dentro e fuori dal campo di calcio non sono mai passate inosservate. Ripercorriamo insieme le tappe salienti della sua vita, che lo hanno portato a diventare di diritto uno dei personaggi italiani più amati e conosciuti anche al di fuori del nostro Bel Paese.

Buffon, classe 1978, nasce a Carrara il 28 gennaio in un ambiente familiare che poteva già far presagire il suo futuro nel mondo dello sport. La madre Maria Stella è stata tre volte campionessa italiana di lancio del peso, il padre Adriano ha fatto parte della nazionale di getto del peso e le due sorelle, Guendalina e Veronica, sono invece state delle ottime pallavoliste in serie A1 e in Nazionale. Insomma, una famiglia di campioni! Gigi racconta che fin da piccolo il calcio lo affascinava, e che i genitori hanno sempre appoggiato questa sua passione. All’inizio Buffon non ha un ruolo definito in campo, ma da sempre propende per quello di portiere. Quando però a 12 anni approda al Bonascola, la squadra della sua città natale, sceglie definitivamente il suo ruolo per seguire le orme del suo mito di allora, il portiere del Camerun Thomas N’Kono. E possiamo dire che da quel momento è iniziata l’ascesa di Gigi, che lo ha portato dai campi da calcio carraresi a quelli dei Campionati Mondiali di calcio.

Nel 1995 esordisce con il Parma in serie A a soli 17 anni, che lo acquista dal Bonascola per 15 milioni di lire. Due anni più tardi fa il suo ingresso alla Juventus, una delle squadre più importanti e vincenti d’Europa già da allora, e tutt’oggi una delle favorite per la vittoria della cosiddetta “Coppa dalle grandi orecchie”, secondo le quote vincenti di Champions di Betfair. Buffon ha indossato con onore la maglia bianconera per 17 anni, nel corso dei quali si è ripetutamente distinto per le sue eccezionali prestazioni tra i pali. Con la Vecchia Signora, Gigi ha vinto ben nove Scudetti, cinque Supercoppe italiane e quattro Coppe Italia. Non dimentichiamoci anche della vittoria ai Mondiali di Germania del 2006, in seguito ai quali è stato eletto miglior portiere della competizione. Ma questo premio quasi svanisce al cospetto di quello come Miglior Portiere del XXI secolo, conferitogli nel 2012 dall’IFFHS (International Federation of Football History & Statistics). Dopo aver ricevuto il Golden Foot nel 2016 ed essere stato nominato nel 2017 The Best FIFA Goalkeeper, nel 2018 Buffon lascia il club bianconero per fare il suo ingresso nel Paris Saint-Germain, la principale squadra di Parigi nonché una delle più titolate di Francia.

Quest’anno è iniziata quindi una nuova avventura per Buffon, una nuova maglia, una nuova squadra, dei nuovi colori. Ma certamente una cosa resterà immutata: l’innegabile talento che in più di mille occasioni (1085 per l’esattezza!) Gigi Buffon ha dimostrato di possedere e di saper sfruttare sempre al meglio!

Rispondi

LASCIA IL TUO COMMENTO
Metti il tuo nome qui