Ascoli, il sapore del porco protagonista a tavola: torna la Maial Fest

Menu a base di affettati, braciole, salsicce e fagioli con le cotiche, per quello che negli anni è diventato un appuntamento di grande richiamo

0
330
Il presidente del Club 41 di Ascoli Piceno Nerio Castellano, foto da ufficio stampa
Il presidente del Club 41 di Ascoli Piceno Nerio Castellano, foto da ufficio stampa

Con la tradizionale conferenza stampa nella Coltelleria Villi di via Tibaldeschi è stata presentata la XVIII edizione del Maial Fest, che si terrà il 18-19-20 gennaio ad Ascoli. Un appuntamento ormai consolidato nel mese di gennaio organizzato dai soci del Club 41, un club che basa le sue fondamenta sull’amicizia e sulla voglia di stare in compagnia, divertirsi e trascorrere qualche giornata in spensieratezza. Il presidente Nerio Castellano, il segretario Pietro Marini, il convenor Domenico Vannicola e alcuni dei soci del sodalizio ascolano, hanno illustrato ai giornalisti presenti come si svolgeranno le tre giornate tutte all’insegna del maiale.

Oltre duecento ospiti provenienti dai Club di tutta Italia, ma anche dalla Germania, dalla Francia, da Malta, dalla Scozia e dall’Austria, si ritroveranno da venerdì prossimo sotto le Cento Torri per gustare le bontà del territorio Piceno. Alberghi del centro tutti esauriti e diversi Bed and Breakfast occupati dai soci del Club 41 Italia capeggiati dal Presidente Nazionale Riccardo Daziale, affiancato dai presidenti nazionali e locali del Club Agorà (riservato alle donne), Round Table e Ladie’s Circle. Menù tutto a base di carne di maiale, di affettati, di braciole, di salsicce e di fagioli con le cotiche, per quello che negli anni è diventato un appuntamento di grande richiamo ad iniziare dal Welcome Party alla Locanda Del Medioevo alla presenza di alcuni figuranti della Quintana con tamburi, chiarine, armati, damigelle e sbandieratori per promuovere anche le due giostre in programma a luglio e ad agosto.

Poi sabato mattina grazie anche a due autobus messi a disposizione dei soci del club 41 ci sarà  il trasferimento all’Oasi di Pagliare dove è in programma la Festa delle tradizioni contadine con gare, giochi e le ‘mmasciate’ del maiale. In serata tutti all’Hotel Residenza Cento Torri per il Pork Galà rigorosamente con camicia a quadri e parannanza della 18′ edizione, quest’anno di color vinaccia. Il catering di David Vitelli di Mister Ok garantirà la genuinità delle pietanze e al resto penseranno i soci del Club 41  Italia per movimentare la serata. Una festa vera ma anche tanta promozione turistica. Infine domenica mattina ci sarà il Porkwell all’Oleificio Fratoni di Brcciarolo e poi tutti a Onna vicino L’Aquila per il 9′ anniversario della costruzione del Centro Polifunzionale per i Giovani realizzato dopo il terremoto e a cui seguirà un altro centro che si sta costruendo ad Arquata in collaborazione con l’Associazione Alpini Italiani.

Alcuni soci del Club 41 di Ascoli con la parannanza del Maial Fest, foto da ufficio stampa
Alcuni soci del Club 41 di Ascoli con la parannanza del Maial Fest, foto da ufficio stampa

Rispondi

LASCIA IL TUO COMMENTO
Metti il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.