Tutti al mare!

Le attività ludiche e sportive di fare sulla spiaggia o in acqua sono davvero tante, ma se volete qualche suggerimento allora continuate a leggere questo articolo

0
172
Ombrelloni al mare, foto d'archivio
Ombrelloni al mare, foto d'archivio

Con l’arrivo dell’estate e il conseguente aumento delle temperature, la voglia di andare al mare a è tanta. L’obiettivo è quello di divertirsi ma soprattutto di rilassarsi e di rinfrescarsi durante le giornate calde e afose.

Le attività ludiche e sportive di fare sulla spiaggia o in acqua sono davvero tante, ma se volete qualche suggerimento allora continuate a leggere questo articolo. Ecco qualche utile spunto per riuscire a divertirsi al mare.

Spiaggia o scogli?

Optare per un’area balneare dotata di spiaggia attrezzata o formata da una semplice catena di scogli è una scelta del tutto personale, dettata dal gusto e dalle effettive esigenze di ognuno di noi.

Se desiderate godervi appieno il vostro tempo libero oltre al relax, vi consigliamo di scegliere delle zone tranquille e poco affollate, dove possibilmente l’acqua sia limpida e pulita. Se al contrario la vostra scelta dovesse ricadere su una spiaggia molto frequentata, lo spazio da dedicare alle vostre attività ludiche potrebbe risultare abbastanza ridotto e limitato.

In tante località marittime italiane sono presenti delle aree attrezzate, che consentono di noleggiare gommoni, pedalò, giochi acquatici e molte altre cose divertenti. In alternativa, per non ritrovarsi “a bocca asciutta”, è sempre buona cosa portarsi dietro qualche svago da casa, come per esempio: palloni, racchette, materassini gonfiabili, carte da gioco, ecc.

Se siete in buona compagnia, potreste scegliere di organizzare dei divertenti giochi di gruppo, come per esempio delle partite a beach volley o a calcetto. Se invece siete dei tipi più solitari e preferite svolgere delle attività individuali, anche in questo caso non c’è che l’imbarazzo della scelta. Ecco alcuni spunti per divertirsi in acqua da soli o in compagnia.

Diving

Praticare diving è sicuramente una delle attività più piacevoli per chi ama le immersioni. Questo sport permette di esplorare i fondali marini e di entrare in perfetta armonia con il mondo subacqueo.

Se siete dei principianti però, vi sconsigliamo di immergervi in solitaria; infatti è più sicuro andare sott’acqua in coppia, così se uno dei due sub dovesse trovarsi in difficoltà, il secondo potrà aiutarlo.

In molte località balneari è possibile prenotare delle immersioni guidate da istruttori esperti (divemaster), che oltre a essere a capo delle esplorazioni marine, faranno sì che rispettiate tutte le procedure di sicurezza necessarie per riemerge dall’acqua in modo corretto.

Il maggior rischio per chi pratica diving infatti, è la MDD (Malattia da Decompressione); in pratica se il corpo risale in superficie senza aver prima eliminato correttamente le bolle di azoto immagazzinate durante l’immersione, sarà necessario effettuare un trattamento di decompressione in camera iperbarica.

Detto ciò e prese tutte le dovute precauzioni, il diving rimane una delle più belle attività acquatiche per chi ama scoprire il mare e i suoi fondali.

Acquascooter

Se siete amanti del nuoto e delle immersioni, oltre al diving potreste prendere in considerazione anche l’idea di esplorare i fondali con l’aiuto di un acquascooter. Si tratta di un veicolo a propulsione, che serve per agevolare e velocizzare gli spostamenti sott’acqua, specialmente se ci sono grandi distanze da percorrere.

Questo mezzo è impiegato dai professionisti sia per effettuare le esplorazioni marine e sia per prestare soccorso a sub in difficoltà. Anche in ambito turistico l’acquascooter è usato per le immersioni guidate, volte all’esplorazione di grotte subacquee e di altre bellezze marine.

Tutto ciò ovviamente ha incentivato un nuovo mercato e ha dato il via alla produzione di modelli professionali e non per tutte le esigenze. Gli acquascooter possono essere noleggiati ma anche acquistati e a tal proposito, se volete saperne di più, vi invitiamo a visitare il sito Adrenalina Totale.

Canottaggio

Tra i tanti sport che mettono in sintonia l’uomo con la natura, sicuramente il canottaggio è uno di questi. L’armonia dei movimenti fluidi e costanti di tale disciplina, sembra quasi una danza nella quale confluiscono diverse energie in equilibrio.

Il canottaggio è un’attività da svolgere da soli o in compagnia, utile per riuscire ad ascoltare se stessi e per ritrovare lo spirito di gruppo. I suoi movimenti sono progressivi, non traumatici e coinvolgono l’intero corpo, senza gravare mai sui distretti muscolari o sulla colonna vertebrale.

In sostanza si tratta di uno sport a stretto contatto con la natura, che offre infinite possibilità di esplorare fiumi, laghi e mari.

Windsurf

Tra i nostri suggerimenti non poteva mancare il windsurf, che si avvale della combinazione di due elementi naturali fondamentali: l’acqua e il vento.

Sicuramente si tratta di uno degli sport acquatici più affascinanti e praticati in Italia e all’estero. Gli appassionati di questa disciplina amano cavalcare le onde del mare, governando una vela tra le mani e restando in piedi su una tavola da surf.

Se siete incuriositi e affascinati da questo sport e desiderate praticarlo, vi consigliamo di prendere qualche lezione e di cimentarvi nell’avventura. In Italia esistono diverse scuole specializzate che mettono a disposizione maestri preparati che sono in grado di condurvi passo per passo in questo adrenalinico mondo.

 

Rispondi

LASCIA IL TUO COMMENTO
Metti il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.