Quota 100, ad Ascoli 331 domande, la Uil: nessuna corsa alla pensione

0
416
Pensionati e quota 100
Pensionati, foto simbolica

La UILP di Ascoli Piceno continua il monitoraggio sull’andamento delle domande di pensione sulla cd quota 100. Al 27 febbraio 2019 in Italia sono state presentate 70.910 domande di cui 2.217 nella nostra regione.

A livello provinciale la situazione è la seguente

Ancona                        902 domande;

Ascoli Piceno              331 domande;

Fermo                         117 domande;

Macerata                    453 domande;

Pesaro Urbino            414 domande.

La UILP – in una nota – sottolinea inoltre che “Quota 100 va incontro soprattutto al settore pubblico ma anche qui i più svantaggiati sono le donne, che hanno spesso carriere discontinue, e chi ha lavorato in modo precario. Non risponde ai lavoratori che fanno le attività più gravose. Certo, chi riesce a sfruttare questa finestra è avvantaggiato, ma chi per vari motivi non ce la fa dovrà utilizzare la pensione di vecchiaia (67 anni) che continua a restare collegata all’aspettativa di vita. Il provvedimento non supera la legge Fornero – cotinua il comuicato – per questo abbiamo chiesto l’apertura di un tavolo con il Governo per rivendicare delle modifiche poiché Quota 100 è stata in parte finanziata con il taglio delle rivalutazioni delle pensioni. I numeri diffusi ieri ‘non testimoniano una corsa alla pensione anticipata. Non c’è alcuna uscita di massa dai settori produttivi, tranne in parte dal pubblico impiego’.

Rispondi

LASCIA IL TUO COMMENTO
Metti il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.