Pedalare per stare bene

Fare una bella scampagnata in bicicletta non solo fa bene all’umore ma combatte l’invecchiamento e mantiene in forma il nostro organismo

0
186
Biciclettata, foto generica
Biciclettata, foto generica

Fare una bella scampagnata in bicicletta non solo fa bene all’umore ma combatte l’invecchiamento e mantiene in forma il nostro organismo. Pedalare rappresenta uno dei metodi più efficaci, divertenti ed economici per bruciare calorie.

Se volete fare attività fisica al di fuori della palestra, andare in bici può essere l’attività sportiva che fa per voi. I vantaggi che si possono ottenere da questa  disciplina sono numerosi; per esempio per citarne uno, potete spostarvi velocemente percorrendo lunghe distanze senza bisogno di utilizzare l’automobile.

Di conseguenza non inquinate l’ambiente, non vi stressate nella ricerca di un parcheggio e non dovete ricorrere neanche agli affollati mezzi pubblici. In poche parole, andare in bicicletta può diventare una sana abitudine e perché no diventare una vera e propria filosofia di vita, per stare meglio fisicamente e psicologicamente.

È possibile perdere peso andando in bicicletta?

Come in tutte le cose, se si mette il giusto impegno nel farle, si possono ottenere ottimi risultati e la stessa cosa vale anche per la bicicletta. Se desiderate perdere peso, pedalare può essere un modo efficace per dimagrire e per tonificare il proprio fisico.

Ovviamente l’esito dipende da come e da quanto andate in bicicletta, oltre che dalle vostre condizioni fisiche. Se siete molto in sovrappeso, vi suggeriamo di consultare prima uno specialista, che oltre al tipo di attività fisica, sappia consigliarvi un corretto regime di alimentazione da seguire.

La maggior parte delle volte la bicicletta si rivela un’ottima soluzione per approcciare di nuovo al movimento fisico, soprattutto se siete abituati a una vita molto sedentaria. Il movimento ciclico dei pedali equivale a un tipo di attività motoria dolce, non traumatica e allo stesso tempo intensa, costante ed efficace.

La prima cosa da fare è scegliere dei percorsi brevi e poco tortuosi, in modo da abituare l’organismo al movimento senza affaticarlo troppo. Poi gradualmente è possibile optare per dei tragitti più lunghi e inclinati, che richiedono un maggiore sforzo.

È meglio correre o pedalare

In realtà è possibile fare entrambe le cose per mantenersi in forma, anche se è bene fare una netta distinzione tra le due attività. A differenza della corsa, pedalare non va a gravare sulle articolazioni delle gambe, pertanto risulta meno traumatico per le caviglie, le ginocchia e la colonna vertebrale.

In pratica andare in bici è più indicato che correre per coloro che soffrono di problematiche legate alle articolazioni, alla schiena, all’età o a lunghi periodi di inattività fisica. Ecco perché acquistare una buona bicicletta può rivelarsi un investimento molto utile per il proprio benessere.

Pedalare: un benessere fisico e mentale

Come abbiamo visto, andare in bici è un’attività ideale per tenere in allenamento i muscoli del proprio corpo e non solo. Pedalare infatti fa bene anche alla psiche, perché stimola l’attenzione e migliora la concentrazione; inoltre scarica lo stress accumulato e libera la mente dai pensieri negativi.

Se non avete tempo di organizzare degli allenamenti in bici e le distanze lo consentono, potreste prendere come buona abitudine quella di andare a lavoro in bicicletta. Una volta che avrete avviato questa sana routine, difficilmente riuscirete a farne a meno, specialmente dopo aver sperimentato la carica di endorfine che una bella pedalata è in grado di produrre.

In più si tratta di un’attività che viene svolta all’aria aperta e questo significa fare il pieno di vitamina D, di cui spesso l’organismo è carente, perché siamo soliti a trascorrere la maggior parte del tempo al chiuso.

Diversi studi scientifici dimostrano che dopo circa mezz’ora di pedalata, il nostro fisico stimola la produzione di endorfine, che oltre a migliorare l’umore, possiedono un grande potere analgesico.

Queste sostanze sono considerate degli oppiacei endogeni, in pratica una vera e propria medicina prodotta naturalmente da corpo umano. Grazie alle endorfine, l’organismo migliora la risposta al dolore e sprigiona un senso di rilassamento e piacere.

L’importanza di allenarsi all’aperto

Passare molto tempo all’aria aperta e fare attività fisica, rappresentano alcuni dei contesti che più di altri favoriscono il rilascio di endorfine nell’organismo. Tutto ciò è facilmente comprensibile dato che il semplice fatto di respirare a pieni polmoni in mezzo alla natura ci fa sentire liberi e felici, come rinati.

Inoltre allenarsi ascoltando della buona musica, da soli o in compagnia di altre persone, costituisce una condizione ideale che aiuta a migliorare le proprie performance e a sopportare meglio la fatica; in poche parole ci si sente più motivati.

La musica agisce come un doping naturale, tuttavia è bene ricordare che ascoltarla mentre si va in bicicletta può essere pericoloso, perché distoglie l’attenzione dall’ambiente circostante, specialmente se si circola in città. Pertanto, prima di mettervi gli auricolari e immergervi nella musica, assicuratevi che il contesto sia sicuro.

 

Rispondi

LASCIA IL TUO COMMENTO
Metti il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.