Juventus, l’effetto di Cristiano Ronaldo sui conti societari

0
479
Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo

L’arrivo di Cristiano Ronaldo alla Juventus? Sta avendo – e avrà – un enorme impatto per il club, sia dentro che fuori dal campo. E il top management e tutti gli stakeholders della Juve hanno peraltro già iniziato a notare l’effetto Cristiano. Non appena è stata annunciata la firma dell’ex stella del Real Madrid, la vendita di magliette con “Ronaldo 7” sul retro è aumentata vertiginosamente, tanto che la prima fornitura delle maglie della prossima stagione è già andata esaurita.

È vero che il profitto generato dalla vendita di magliette è spesso sopravvalutato, in quanto alla fine il club riceve solo il 20% circa del prezzo di vendita. Tuttavia, ci serve almeno come una chiara indicazione dell’impatto che l’arrivo di Ronaldo avrà per il marchio Juventus, per la valorizzazione del suo brand, per i conti economico finanziari e, in sintesi, sull’evoluzione delle azioni Juventus.

Iniziamo con il ricordare come per la stagione 2018-19, i profitti operativi della Juventus dovrebbero aumentare del 30 percento. Naturalmente, non tutto sarà merito di Cristiano Ronaldo e del suo trasferimento a Torino, ma è anche vero che nelle ore immediatamente precedenti l’annuncio le quotazioni del titolo si sono rese molto più avvincenti, tanto che il prezzo delle azioni del club era balzato a 0,80 euro, da 0,67 centesimi all’inizio di giugno, raggiungendo poi 0,90 euro il 10 luglio, giorno in cui la sua firma è stata ufficializzata.

Un’altra indicazione dell’effetto “Cristiano” lo si nota nelle vendite degli abbonamenti stagionali. L’anno scorso, la Juventus ha raccolto 27,7 milioni di euro dai possessori di abbonati. L’aumento medio del prezzo di un abbonamento stagionale sarà del 30 percento per la prossima stagione, e pochi abbonati dovrebbero abbandonare la loro prelazione! Il risultato è che il club prevede che non solamente gli abbonamenti, quanto anche le vendite di biglietti regolari possano incrementare rapidamente, con i secondi in grado di toccare quota 71 milioni di euro, nel caso in cui il club riesca a raggiungere la fase finale della Champions League e della Coppa Italia (entrambe le ipotesi sono tutto tranne che impossibili da mettere in cantiere).

Come se quanto sopra non fosse sufficiente, si tenga anche conto che probabilmente la Juventus sarà in grado di rinegoziare i contratti di sponsorizzazione con Adidas, Jeep e Cygames, nonché con partner regionali in Africa, America e Asia. Infine, Ronaldo darà un grande impulso alla presenza della Juventus sui social media. In una sola settimana (quella successiva all’ufficializzazione del suo trasferimento), per esempio, il profilo Instagram della Juventus ha guadagnato 1,4 milioni di follower.

Insomma, è vero che ciò che accade fuori dal campo dipenderà in definitiva da ciò che accade su di esso. Ed è vero che Cristiano Ronaldo potrebbe dare una mano sia al primo che al secondo comparto. Per il momento, dunque, ci sono tutte le indicazioni che permettono di suggerire agli azionisti che la Juventus può aspettarsi di generare enormi profitti dalla sua nuova stella e, pertanto, interessanti riflessi sul fronte della capitalizzazione di mercato.

Rispondi

LASCIA IL TUO COMMENTO
Metti il tuo nome qui