I vertici di SlowFood Italia pronti a tutelare le fave di Favalanciata

Il direttivo dello SlowFood Italia ha fatto visita alla comunità di Favalancita. Un incontro promosso dalla sezione locale dell'ente a sostegno e difesa del cibo

0
171
Il premio alla Favalanciata
Il premio alla Favalanciata

Il direttivo dello SlowFood Italia ha fatto visita alla comunità di Favalancita. Un incontro promosso dalla sezione locale dell’ente a sostegno e difesa del cibo e dei suoi produttori, per conoscere meglio il progetto socio gastronomico che da un anno a questa parte sta caratterizzando la piccola frazione del comune di Acquasanta Terme. La coltivazione delle fave negli orti privati e la successiva sua trasformazione e commercializzazione sta conquistando sempre più pareri positivi e attirando l’attenzione degli esperti del settore.
Presenti all’incontro Francesco Riti e Matteo Mattei ideatori del progetto e tutta la comunità di Favalanciata che appoggia positivamente questa iniziativa di coesione e promozione. Favorevolmente colpita dell’unione di intenti, la delegazione SlowFood presente con la coordinatrice internazionale progetti e presidi Carolina Modena, i membri dell’esecutivo Francesco Sottile, Silvia De Paulis e i membri delle condotte Nelson Gentili e Giocondo Ansidei hanno invitato la piccola comunità al prossimo congresso evento di settembre a Bra (Cn) per parlare di nuovi futuri progetti come “Comunita del Cibo”.

Rispondi

LASCIA IL TUO COMMENTO
Metti il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.