I consigli per preparare il prato del tuo giardino in vista della primavera

In questo articolo troverai i migliori consigli per preparare il prato del tuo giardino in vista dell’arrivo della stagione primaverile!

0
76
Preparare prato giardino, foto da ufficio stampa Timber Cabins

Se la primavera è alle porte, è necessario preparare il prato del proprio giardino con le giuste cure e la giusta manutenzione.

In questa breve guida, troverai i migliori consigli per avere un prato perfetto e pronto per la stagione più bella!

Come preparare il prato del tuo giardino

Prima di iniziare la semina, è necessario preparare il prato del proprio giardino seguendo delle regole ben precise, affinché tu possa godere del massimo di ciò che le tue piante hanno da offrire.

Inoltre, potresti pensare di prendere in considerazione una delle case prefabbricate per riporre i tuoi attrezzi al sicuro e protetti dalle perturbazioni climatiche.

Varie tipologie di prato

Prima di iniziare a lavorare sull’erba, è necessario prestare attenzione alla tipologia di prato.

Esistono almeno sei tipologie di prato:

  • prato ornamentale: un esempio di prato ornamentale è il prato inglese. Si tratta della tipologia a cui bisogna dedicare più cura ed attenzione, oltre ad essere molto ricercata e famosa. È un manto erboso inadatto a zone aride e calde;
  • prato calpestabile: è una valida soluzione per chi ha animali e bambini in casa e vuole vivere appieno il prato, in quanto questa tipologia resiste al calpestio e non si rovina. Non ha bisogno di molte cure e resiste anche agli sbalzi di temperatura;
  • prato a bassa manutenzione: pensato per chi non ha tempo da dedicare al giardino. Infatti, non ha bisogno di irrigazione né manutenzione, è in grado di resistere al calpestio e resiste bene alla siccità;
  • prato rustico: si tratta di un prato poco uniforme e soffice, ma decisamente resistente. Non ha bisogno di molte cure, non permette alle erbacce di prolificare ed è l’ideale se non hai intenzione di dedicare molto tempo al giardino. Mantiene la fertilità, contrastando gli effetti delle piogge;
  • prato in ombra: forte e resistente, ideale per le zone in cui la luce scarseggia, come alla base degli alberi;
  • prato fiorito: no, non si tratta del gioco, bensì di un prato che richiede poca acqua e bassa manutenzione. Si ottiene un prato fiorito combinando diverse tipologie di erbe e l’effetto è meno ordinato rispetto altri prati, per questo ricorda i prati di campagna.

Pulizia e manutenzione

Innanzitutto, vanno rimossi detriti e per fare ciò è necessario passare prato con un rastrello, al fine di rimuovere foglie morte ed altri rifiuti organici.

In questo modo, il prato può assorbire la luce solare che permetterà una crescita più rapida.

È bene utilizzare anche strumenti, quali l’arieggiatore, lo scarificatore o la bucatrice (o carotatrice), per arieggiare il prato.

Preparare prato giardino, foto da ufficio stampa Timber Cabins

Fertilizzazione

Se non hai già concimato il prato in autunno, è probabile che dovrai pensarci ad inizio primavera.

Fertilizzare significa, utilizzando sostanze e prodotti appositi per la concimazione, ripristinare il naturale equilibrio dei nutrienti presenti nel terreno, affinché abbia risorse sufficienti da offrire alle piante e, di conseguenza, che queste ultime possano produrre fiori, frutti ed ortaggi di alta qualità.

Nel caso del prato, concimare il prato serve per avere un manto erboso sano e rigoglioso. Inoltre, serve per prevenire malattie, diradamento ed ingiallimento dell’erba stessa.

La manutenzione della casetta

Infine, non dimenticarti di fare un po’ di manutenzione alla tua casetta in legno, allo scopo di resistere alle calde temperature estive ed al sole. Per fare ciò, potresti pensare di riverniciarla ed applicare dell’impregnante nelle pareti esterne e negli infissi.

Rispondi

LASCIA IL TUO COMMENTO
Metti il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.