Finanziamento alle imprese nelle aree terremotate, ecco il bando

Il costo complessivo ammesso per le agevolazioni relative alla realizzazione dei progetti non potrà essere inferiore a € 12.000,00 ad impresa, IVA esclusa

0
206
Terremoto nelle Marche e nel Piceno, foto generica
Terremoto nelle Marche e nel Piceno, foto generica
L’Amministrazione comunale informa che con Decreto del dirigente della P.F. Economia Ittica, Commercio e Tutela dei Consumatori n. 162 del 25 luglio 2019 è stato approvato il bando relativo al Fondo Europeo di Sviluppo Regionale Marche 2014/2020, avente ad oggetto un finanziamento rivolto a progetti per la valorizzazione e riqualificazione delle piccole e medie imprese del settore del turismo, cultura, commercio, dei servizi e dell’artigianato artistico e di qualità delle aree colpite dagli eventi sismici del 2016.

Il bando, disponibile all’indirizzo www.commercio.marche.it, è aperto a tutte le micro piccole e medie imprese che rispettino i parametri dimensionali indicati nel decreto del Ministero delle Attività produttive del 18 aprile 2005, in forma singola o aggregata. Le imprese in questione dovranno appartenere ai comparti del commercio al dettaglio, della somministrazione di alimenti e bevande in sede fissa o dell’artigianato artistico e di qualità, identificati negli elenchi riportati in appendice al suddetto bando, e avere sede operativa in uno dei Comuni colpiti dal sisma.

«Il finanziamento previsto dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale rappresenta una boccata d’ossigeno non soltanto per le piccole e medie imprese, ma per l’intera città – ha dichiarato il sindaco Marco Fioravanti – . Questo contributo arriva infatti in un momento tutt’altro che semplice per il nostro territorio e rivestirà un ruolo determinante all’interno del programma di rilancio economico che l’Amministrazione ha intenzione di portare avanti per il bene di Ascoli».

Le spese ammissibili dovranno riferirsi agli interventi per cui si inoltra richiesta di contributo ed essere congrue e coerenti al raggiungimento degli obiettivi indicati nel bando. Sono ammissibili i costi riguardanti spese per iniziative promozionali, attività di marketing, studi e ricerche, realizzazione di servizi comuni e di sistemi informativi da sviluppare con supporti informatici, progettazione, direzione dei lavori e coordinamento, opere edili e di installazione impianti.
Il costo complessivo ammesso per le agevolazioni relative alla realizzazione dei progetti non potrà essere inferiore a € 12.000,00 ad impresa, IVA esclusa, mentre non sono previsti limiti massimi di investimento, tenendo presente che gli importi massimi delle agevolazioni concedibili non potranno superare l’importo massimo di € 50.000,00 per ciascun progetto.
Le domande di partecipazione dovranno essere compilate online e trasmesse entro e non oltre le ore 13:00 di giovedì 31 ottobre 2019 utilizzando la procedura di invio telematico disponibile all’indirizzo internet https://sigef.regione.marche.it/.

Nelle prossime settimane il Comune di Ascoli Piceno, nel quadro delle iniziative previste nella Strategia di sviluppo urbano sostenibile ITI ASCOLI PICENO “FROM PAST TO SMART”, finanziata con risorse del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale Marche 2014/2020, pubblicherà un ulteriore bando per l’individuazione e la selezione di piccole e medie imprese site nel Comune di Ascoli Piceno e già costituite da non più di cinque anni ai fini dell’attribuzione di un contributo in qualità di cofinanziamento di un proprio progetto di sviluppo di prodotti e processi di innovazione. Maggiori dettagli saranno oggetto di successive comunicazioni.

Rispondi

LASCIA IL TUO COMMENTO
Metti il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.