Disabile perseguita e sperona la ex in auto: condanna confermata

Il loro rapporto era finito nel 2012. Ma l'uomo - finito sulla sedia rotelle in seguito a un brutto incidente stradale - non ne voleva sapere di accettare la rottura

0
606
Stalilking
Stalilking

Un uomo residente nel Piceno è stato condannato in appello a un anno e un mese di carcere con l’accusa di aver messo in atto comportamenti persecutori nei confronti della ex compagna.

Il loro rapporto era finito nel 2012. Ma l’uomo – finito sulla sedia rotelle in seguito a un brutto incidente stradale – non ne voleva sapere di accettare la rottura e ha iniziato a perseguitare la donna con telefonate a tutte le ore e appostamenti. In un caso inseguì anche la ex in auto, cercando di speronarla.

Ne era seguita la denuncia e il processo, con la condanna a un anno e due mesi di carcere, poi ridotta in appello a un anno e un mese con 25mila euro di provvisionale, in attesa che il processo civile stabilisca la misura dei danni.

Rispondi

LASCIA IL TUO COMMENTO
Metti il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.