Ascoli, nel mese di gennaio più di cinque infortuni sul lavoro al giorno | I DATI

In avvio del nuovo anno, invece, le malattie professionali si sono più che dimezzate rispetto allo stesso periodo del 2018

0
252
Infortunio, foto generica
Infortunio, foto generica

Nel mese di gennaio le malattie professionali nella Marche sono state 427 con un calo di 59 casi rispetto allo stesso mese dell’anno precedente: una riduzione che ha riguardato sia la componente maschile, sia quella femminile e tutti i settori, sia i lavoratori italiani, sia quelli di provenienza U.E. ed extra. In questo quadro spicca il dato del piceno, in cui si sono più che dimezzate passando da 95 a 46.

Circa la tipologia delle Denunce di malattie professionali per settore maggiormente denunciate nelle Marche, sempre nel periodo in esame: Tumori (C00-D48) da 1 a 2; Disturbi psichici e comportamentali (F00-F99) da 0 a 3; Malattie del sistema nervoso (G00-G99) da 73 a 46; Malattie dell’orecchio e dell’apofisi mastoide (H60-H95) da 20 a 17; Malattie del sistema respiratorio (J00-J99) da 3 a 7; Malattie del sistema osteo muscolare e del tessuto connettivo (M00-M99) da 234 a 207; Non Determinato da 154 a 142. Totale 427 casi.

Riguardo le DENUNCE D’INFORTUNIO nella Regione, sempre nel periodo d’analisi, c’è stato un incremento di 91 casi (in questo contesto in  aumento di 8 casi quelli in itinere) poiché si è passati da 1262 denunce a 1353. Il dato di Ascoli è di 171, più di cinque al giorno, e 23 in più dell’anno precedente.

In aumento quelli relativi alla gestione Industria e Servizi passate da 957 a 1027 (+70); in aumento di 25 casi quelli della gestione per Conto dello Stato mentre sono in calo quelle dell’Agricoltura di 4 casi.

Analoga la situazione delle Denunce d’infortunio per luogo di nascita dell’infortunato: in aumento sia quelli di lavoratori italiani, passati da 1049 a 1140 casi, sia quelli di lavoratori extra U.E. (+7) mentre sono in calo di 7 unità quelli U.E.

Cosi quelli di differenze di genere sia per i maschi (+20), sia per le femmine dove si registra un incremento di 71 poiché si è passati da 441 a 512 casi.

Rispondi

LASCIA IL TUO COMMENTO
Metti il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.