Ascoli Calcio, capitan Padella: siamo delusi, amareggiati e…. incazzati

Padella non nasconde la rabbia per quanto accaduto e ridimensiona gli obiettivi della squadra: dobbiamo pensare a salvarci

0
374
Emanuele Padella, capitano dell'Ascoli Calcio
Emanuele Padella, capitano dell'Ascoli Calcio

E’ il capitano, dopo la brutta sconfitta contro la Salernitana, a presentarsi in sala stampa a commentare la prestazione dell’Ascoli Calcio. Padella non nasconde la rabbia per quanto accaduto e ridimensiona gli obiettivi della squadra: “Dobbiamo pensare a salvarci, non c’è da parlare di playoff”.

“Siamo delusi, amareggiati e incazzati – ha detto Padella, secondo quanto riportato dalla pagina ufficiale del Picchio su Facebook – da capitano ci metto la faccia, oggi avremmo voluto ottenere i tre punti per i nostri tifosi, eravamo partiti forte, ma poi abbiamo perso tanti contrasti a centrocampo, la Salernitana l’ha messa sulla fisicità con Di Tacchio e Minala; nel primo tempo non abbiamo offerto una prestazione da Ascoli, abbiamo sofferto sui calci d’angolo, tanto che da lì abbiamo preso due gol, sul 2-1 non c’è stata reazione e abbiamo incassato anche la terza rete. All’intervallo ci siamo guardati negli occhi, la squadra aveva voglia di reagire, questa piazza merita di più. Ora tutti dobbiamo fare gruppo, noi, Società, tifosi e giornalisti, dobbiamo pensare a salvarci, non c’è da parlare di playoff, c’è solo da tirarsi su le maniche e pedalare”.

Rispondi

LASCIA IL TUO COMMENTO
Metti il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.