Ascoli: amnesia nel finale, Frosinone pareggia e vince in dieci minuti

Una beffa? Di sicuro. Anche perché rimangono i dubbi sul "fuorigioco evidente" (le parole sono di mister Zanetti) in occasione del rigore

0
226
Mister Zanetti, foto da pagina Facebook Ascoli Calcio

Il pareggio forse ci sarebbe stato, la sconfitta no. Ma un brutto black out, che deve far riflettere, ha penalizzato oltre misura l’Ascoli Calcio, che torna da Frosinone con zero punti. Quando il bottino avrebbe potuto “tranquillamente” essere di tre.

Il Picchio, infatti, è passato in vantaggio già nel primo tempo, al 27′, con una rete di Troiano. I padroni di casa sono riusciti a pareggiare i conti soltanto a dieci minuti dalla fine su calcio di rigore realizzato da Dionisi. E nei minuti di recupero è arrivataa la beffa, con un colpo di testa di Paganini.

Una beffa? Di sicuro. Anche perché rimangono i dubbi sul “fuorigioco evidente” (le parole sono di mister Zanetti) in occasione del rigore. Ma l’Ascoli ora deve pensare alle sue colpe.

FROSINONE – ASCOLI: 2-1

FROSINONE (4-3-1-2): Bardi; Salvi, Brighenti, Ariaudo, Beghetto; Paganini, Maiello, Gori (14’ st Haas); Ciano (46’ st Capuano); Trotta, Citro (22’ st Dionisi). A disposizione: Iacobucci, Bastianello, Zampano, Bessa, Matarese, Tribuzzi, Vitale, Krajnc, Eguelfi. Allenatore: Nesta.

ASCOLI (4-3-1-2): Lanni; Laverone (38’ st Andreoni), Valentini, Brosco, Pucino; Petrucci, Troiano, Cavion (31’ st Gerbo); Ninkovic; Scamacca, Ardemagni (18’ st Rosseti). A disposizione: Zizzania, Fulignati, Ferigra, Piccinocchi, Quaranta, Chajia, Di Francesco, Brlek. Allenatore: Zanetti.

Arbitro: Sig. Antonio Di Martino della sezione di Teramo.

Marcatori: 27’ pt Troiano, 36’ st Dionisi (rig), 45’ st Paganini.

Note: spettatori totali: 10.712 di cui 489 ospiti

Rispondi

LASCIA IL TUO COMMENTO
Metti il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.