Fatture false per 12 milioni di euro, due aziende picene nei guai

L'indagine complessivamente riguarda ben 35 soggetti giuridici diversi, accusati di aver messo in piedi un sistema per evadere le imposte

0
266
Guardia di Finanza
Guardia di Finanza

I titolari di due aziende della provincia picena – operanti nel settore della chimica – sono finiti nei guai nell’ambito di alcune indagini della Guardia di finanza di Ascoli su una maxi frode al fisco.

Secondo quanto accertato dai militari, infatti, le due società avrebbero goduto di false fatturazioni per circa 12 milioni di euro, con l’evasione contestuale di circa 3 milioni di Iva. Le persone indagate ad Ascoli sono tre.

Ma l’indagine complessivamente riguarda ben 35 soggetti giuridici diversi, con relativi amministratori, accusati di aver messo in piedi un sistema per evadere le imposte attraverso finte transazioni tra Romania, Slovenia, Serbia.

Rispondi

LASCIA IL TUO COMMENTO
Metti il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.