Ascoli Picchio News: Bellini tratta ancora con Bricofer e gli svizzeri

Trattative al rush finale per la cessione dell'Ascoli Picchio Fc 1898 da parte del presidente Francesco Bellini: due in candidati in campo

1
191
L'ormai ex presidente dell'Ascoli Picchio Francesco Bellini
L'ormai ex presidente dell'Ascoli Picchio Francesco Bellini

Trattative al rush finale per la cessione dell’Ascoli Picchio da parte del presidente Francesco Bellini, che – dopo la salvezza ottenuta con l’Entella – ha dichiarato alla stampa di essere intenzionato a vendere la quota di maggioranza dell’Ascoli calcio, acquistata il 6 febbraio del 2014. Come noto i principali interlocutori sono due: da una parte il patron del gruppo Bricofer, dall’altra la cordata svizzera guidata da Alex Oliva. Non è dato sapere quali siano le cifre in ballo, ma potrebbero aggirarsi attorno ai 10 milioni di euro.

ASCOLI CALCIO E IL GRUPPO BRICOFER

Le trattative con il gruppo romano Bricofer, guidato dall’imprenditore Massimo Pulcinelli, sarebbero iniziate un paio di mesi fa. L’azienda, leader del settore del fai-da-te, starebbe facendo pressing per accelerare la vendita. Bellini, infatti, si sarebbe recato a Roma sia lunedì che mercoledì per incontrare Pulcinelli. Una trattativa che affiderebbe l’Ascoli Picchio Fc 1898 in mani di un gruppo serio e importante, che potrebbe così costuire le basi per la costruzione di una società solida e con concrete prospettive di rilancio.

ASCOLI PICCHIO E LA CORDATA SVIZZERA DI OLIVA

Bellini non ha però ancora chiuso le trattative con il gruppo svizzero Re Outside, guidato dal 41enne manager milanese Alex Oliva. Re Outside, gruppo con molteplici interessi nel mondo e già attivo nel calcio statunitense, avrebbe in mano anche una lettera di intenti sulla cessione della società, vincolata alla permanenza in B. L’appuntamento decisivo è fissato per lunedì 11 giugno a Rimini tra i due studi incaricati di chiudere la partita.

Un comento

Rispondi

LASCIA IL TUO COMMENTO
Metti il tuo nome qui