September 26, 2017

Storie di ordinario eroismo umano, a Montefiore la presentazione delle mostre

In primo piano il progetto di Flavia Amabile, fotografa, giornalista, scrittrice, su ‘I contadini volanti’, nato un anno e mezzo fa con una mostra e un libro fotografico
  • 3 Mesi fa

Due mostre dedicate al lavoro dell’uomo e alla sua capacità di adattamento e di superamento delle difficoltà anche in luoghi difficili e inospitali dove vivere e lavorare. Rientrano fra gli Incontri Fotografici a cura dell’Istituto Arti Visive, in collaborazione con il Comune di Montefiore dell’Aso, dove verranno presentate sabato 8 luglio nel Polo Museale, con inizio alle 17:30.

In primo piano il progetto di Flavia Amabile, fotografa, giornalista, scrittrice, su ‘I contadini volanti’, nato un anno e mezzo fa con una mostra e un libro fotografico. Le immagini, in un rigoroso bianco e nero, mostrano tutta la difficoltà, la fatica e l’impegno nel perseguire un ideale di vita che trascende il semplice concetto di lavoro.

“Loro scrive Amabile – si chiamano Angelo, Antonio, Alì. Sono italiani ma anche tunisini, ucraini e delle origini più varie. Sono contadini ma soprattutto sono i custodi della bellezza italiana, coltivano le terre di Pantelleria, Costiera Amalfitana e Cinque Terre ma anche di Castelluccio di Norcia, duramente colpita dal terremoto, ma con una speranza di salvarsi soltanto grazie alla tenacia dei contadini che, agli inizi di aprile, hanno sfidato rischi di ogni genere per salire su uno degli altopiani più belli del mondo e seminare le loro lenticchie”.

‘A nord di Luzon. Altri mondi, altri eroi’ è il titolo dell’altra mostra, un fotoreportage di Tony Cetta dalle Filippine del Nord sui terrazzamenti degli Ifugao, Patrimonio mondiale dell’Umanità. Anche qui il lavoro dell’uomo, nel corso dei millenni, ha cesellato tutta la zona centrale della cordigliera con un’opera ingegneristica che ha dell’incredibile, essendo stata realizzata completamente a mano e senza l’aiuto di macchine.

Commenti

  • facebook
  • googleplus
  • twitter
  • linkedin
  • linkedin
Indietro «
Avanti »