October 24, 2017

The Rocky Horror Show, il musical non convenzionale pronto ad accendere Ascoli

Il 28 e il 29 aprile torna al Teatro Ventidio Basso lo spettacolo della Fly Communications. Tra le novità dello show, l’interattività con il pubblico e la collaborazione con Fritto Misto
  • 6 Mesi fa

Il 28 e il 29 aprile alle ore 21 il teatro Ventidio Basso sorprenderà gli spettatori a suon di tacchi, calze a rete e suadenti bocche rosse. Il musical The Rocky Horror Show, prodotto e diretto dalla Fly Communications per la regia di Christian Mosca come spettacolo di fine anno dell’omonima Scuola di Musical ascolana, torna a calcare il palco del teatro cittadino e a far parlare di sé. L’evento è stato presentato a Palazzo Arengo, alla presenza del sindaco Guido Castelli, del vicesindaco Donatella Ferretti, del presidente della Fly, nonché regista dello spettacolo, Christian Mosca, del protagonista Cesare Fabiani e della coreografa Chiara Gricinella.

“Dietro la Fly – ha detto Castelli in conferenza stampa – c’è sempre una pedagogia molto attenta e importante, vale a dire creare competenze, ma anche caratteri. Questa è una proposta educativa, oltre che culturale e questo aspetto è di grande pregio”. Collante carismatico e magnetico dello show è Frank ‘n Furter, transessuale dotato di una parossistica e complessa psicologia, interpretato da Cesare Fabiani che così si esprime: “Nella struttura del Rocky, nel non essere convenzionali e omologati allo standard ho ritrovato molto del mio quotidiano. Ovviamente non sto parlando dell’eccesso che è necessario nell’opera per essere d’impatto. Trovo nei personaggi di Rocky una precisa moralità valida oggi come allora. Questo show ci permette di affrontare tematiche che meritano spazio in una società moderna degna di questo nome”.

Novità della nuova messa in scena, a distanza di tre anni dalla prima produzione, è l’interattività: gli spettatori saranno invitati a travestirsi come i loro personaggi preferiti, a richiedere un kit contenente carte da gioco, pistola ad acqua, riso, coriandoli da usare, tramite la audience guide sul display, durante lo spettacolo e in contemporanea con gli attori. Di certo la sfida della Fly Communications è quella di portare in scena, per la seconda volta, un musical che fin dagli anni settanta fece fatica ad affermarsi (la prima della pièce “Rocky Horror Show” andò in scena al Court Theatre di Londra, il 19 giugno 1975, in una sala secondaria con soli 63 posti, un completo flop) e di tentare la via dell’interattività (già sviluppata dagli antichi “performance group” e sostenuta da un apposito copione con battute e oggetti per il pubblico).

Altra novità è la partnership con il “Fritto Misto”: presentando la Fritto Card alla biglietteria del teatro, infatti, ci sarà uno sconto di 1 euro sull’acquisto del biglietto per il musical. Inoltre, dal 22 al 25 aprile, alcuni personaggi si aggireranno per piazza Arringo, pronti a scattare foto, rispondere ai vostri “scottanti” interrogativi e offrirvi la possibilità di vincere un biglietto per lo show tramite un’estrazione. “Proprio queste collaborazioni – ha detto Donatella Ferretti – sottolineano l’intelligenza strategica della Fly nello stabilire partnership con altre realtà e grandi eventi di questa città”. “Cerchiamo di portare anche qui ad Ascoli uno spirito nuovo – ha concluso il regista Mosca – che riguarda lo spettacolo, ma anche l’interattività, le collaborazioni di pregio come quella con Giò di Tonno e sfide importanti per i nostri ragazzi. Senza contare che parte dell’incasso dello spettacolo sarà devoluto al grande progetto Fly to South Africa 2017” in programma per la prossima estate”.

Commenti

  • facebook
  • googleplus
  • twitter
  • linkedin
  • linkedin
Indietro «
Avanti »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.