May 1, 2017

Torna il Gran Galà di Primavera, moda e spettacolo al Ventidio Basso

L’atteso evento si terrà venerdì 21 aprile alle ore 20.45 al teatro Ventidio Basso, in passerella oltre 200 bambini

 

Stamattina, presso la sala De Carolis e Ferri del Comune di Ascoli, si è svolta la presentazione della quinta edizione del Gran Galà di Primavera, che si terrà venerdì 21 aprile, con inizio alle ore 20:45 presso il teatro Ventidio Basso. Presenti all’incontro tutti i promotori  dell’iniziativa oltre ad una delegazione di commercianti che parteciperanno alla manifestazione.

Nel corso della conferenza si è espressa la volontà di rivitalizzare la città dopo i gravi fatti legati al terremoto che hanno buttato nello sconforto la popolazione e disertato il centro storico nel corso degli ultimi mesi. A questa manifestazione, che fa da preludio all’arrivo della primavera., seguiranno altri eventi come il fritto misto e nuove iniziative messe in atto dall’amministrazione comunale.

Il Galà di Primavera vuole mettere in vetrina le bellezze della città e dei suoi artigiani tramite l’esposizione di prodotti e della cultura locale. Presenti alla presentazione la promotrice Ida Capriotti , la  +consigliera Martini e l’assessore Igino Cacciatori, che hanno voluto ringraziare tutti coloro che si sono attivati per la sua realizzazione. Le prossime settimane, come più volte ribadito nel corso della conferenza, saranno decisive per far rinascere la città.

I commercianti rivestiranno un ruolo fondamentale nel corso del Galà e ci sarà la partecipazione  anche di diverse attività che arriveranno dall’Abruzzo  e dai paesi limitrofi.

Tanti gli ospiti presenti a partire dall’attore Francesco Arca e con la partecipazione dell’ accademia internazionale di Firenze con un’artista ascolana, Annalisa Capriotti.

A fare da sfondo ci saranno oltre 200 bambini che nel corso della serata sfileranno sul palco. E ci sarà la partecipazione di alcuni alunni dell’Ipsoa Sacconi di Ascoli che per l’occasione presenteranno 6 abiti realizzati da loro proprio nel laboratorio scolastico.

di RAFFAELE CASOLA

  • facebook
  • googleplus
  • twitter
  • linkedin
  • linkedin
Indietro «
Avanti »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *