June 27, 2017

Montemonaco, Corbelli risponde all’opposizione: “Basta polemiche ridicole”

  • 3 Mesi fa

E’ arrivata la replica del sindaco di Montemonaco, Onorato Corbelli, alla consigliere di opposizione Francesca Grilli.

“La Grilli ha lamentato falsamente la mancata pubblicizzazione delle donazioni nonostante sia stato istituito un conto dedicato  e tutti i consiglieri, di maggioranza ed opposizione, possano prendere visione dell’estratto conto.

Alle donazioni inoltre quest’amministrazione ha sempre dato la massima pubblicizzazione, fra gli altri mezzi attraverso la stampa locale e i social, ciò è confermato dal fatto che la stessa Francesca Grilli, contraddicendosi con quanto lamenta, ha dichiara di aver appreso dalla stampa locale e dai social delle donazioni dei Sindaci della Provincia di Verona, del Sindaco di Cassola e di Barberino d’Delsa con le relative cifre.

Per il futuro quest’amministrazione intende ampliare tale pubblicizzazione, cosa in ogni caso difficile nell’imminenza del sisma visti gli impegni legati al primo soccorso della popolazione, nei modi e nelle forme che si riterranno più opportune e nel rispetto di quanti vogliono restare anonimi. Premesso ciò nessuno si permetta di affermare che il Comune di Montemonaco non rispetta la legge sulla Trasparenza: in caso di mancato rispetto degli obblighi di pubblicazione (fra i quali non rientrano le donazioni) ci sono delle precise  sanzioni da parte dell’ANAC ed il Comune di Montemonaco non vi è mai incappato avendo sempre ottemperato ad ogni obbligo di legge.

Nonostante quasi tutti gli altri Comuni del cratere hanno pubblicizzato le donazioni nelle stesse modalità sinora usate dal Comune di Montemonaco (chiunque è libero di farsi un giro per i siti di tali Comuni per farsi un’idea a riguardo) nessuno si è permesso negli altri comuni di sollevare le insinuazioni a Montemonaco portate avanti dalla Grilli: insinuare dubbi sulla gestione delle donazioni significa soltanto voler allontanare future donazioni. Si vergogni chi non si preoccupa di far del male al paese pur di ottenere visibilità.  

Inoltre la Grilli, sempre denigrando Montemonaco e senza preoccuparsi di nuocere all’immagine del suo paese, ha affermato falsamente che si è in ritardo nell’erogazione dei contributi di autonoma di sistemazione. Eppure mentre afferma ciò sono davvero poche (poco più del 10%) le pratiche ancora in gestione, tutte le altre sono state già liquidate oppure sono state sospese in attesa di dovuti chiarimenti o integrazioni.

A tante inutili e dannose chiacchiere posso rispondere con i fatti, che dimostrano il mio impegno e quello di chi amministra con me Montemonaco, possiamo vantare infatti soddisfazioni che rendono tutti i cittadini orgogliosi e che non potranno che attirare molti turisti. Fra i frutti del lavoro fatto vi è la riapertura della strada comunale Rocca-Foce che conduce alla frazione Foce, dalla quale partono percorsi escursionistici importanti fra gli altri quello che conduce al Lago di Pilato, specchio d’acqua situato sul Monte Vettore. Per la riapertura di tale strada si sono resi necessari molti atti amministrativi e procedure di confronto con altri enti che hanno impegnato tutta l’amministrazione, e in qualità di Sindaco mi sono dovuto assumere personalmente responsabilità che nessuno vorrebbe gravanti sulla propria testa; non mi sottraggo di certo a ciò se questo è l’unico modo per riportare a Montemonaco i tanti turisti che vogliono visitare l’incantevole e suggestiva Frazione Foce situata nel cuore dei Monti Sibillini.

Per la Pasqua inoltre si può vantare la riapertura di due importanti attività, il ristorante della stessa Frazione Foce “Taverna della Montagna”  e il negozio di generi alimentari “Barelli” sito nel centro storico di Montemonaco. Per Pasqua sarà anche riaperto il “Museo della Sibilla”. Ringrazio quindi l’operosità e la grande voglia di ripartire di tutti i cittadini di Montemonaco, che mi hanno dato la forza di affrontare tutte le difficoltà di questo periodo e per i quali il lavoro fatto e da fare non è mai troppo. Per l’estate saranno inoltre in funzione nuovi arredi urbani nel centro storico e nelle frazioni, la sistemazione del campo sportivo e una nuova area pic-nic

Grazie a tutto questo lavoro Montemonaco riparte e le chiacchiere di chi, come la Grilli, vuol denigrarlo non riusciranno a scalfire la sua immagine: in più occasioni ho detto che in momenti difficili come questi si dovrebbe lavorare tutti per il bene di Montemonaco anziché piantare ridicole polemiche”.

 

 

 

 

The following two tabs change content below.

Andrea Ferretti

Direttore Responsabile a Ascoli News
Giornalista del Corriere Adriatico - email:andrea.ferretti@ascolinews.it

Commenti

  • facebook
  • googleplus
  • twitter
  • linkedin
  • linkedin
Indietro «
Avanti »

2

  1. Ogni critica, anche la più infondata, deve essere uno stimolo a fare sempre di più e sempre meglio. Mi fa piacere segnalare che, dopo più di cinque mesi, è stata finalmente ripristinata l’illuminazione pubblica nella frazione Altino; la luce notturna ha riportato un segno di vita, ma c’è ancora bisogno di rimuovere le macerie dei crolli e di mettere in sicurezza gli edifici lesionati che insistono sulla strada pubblica.

  2. Al sig. sindaco Sindaco Corbelli, rispondo che le nostre non sono polemiche né critiche infondate. I fatti parlano e comunque il primo cittadino dimentica il ruolo che da sempre ha l’opposizione che è anche quello di vigilare sull’operato degli Amministratori.Oggi finalmente possiamo prendere visione delle donazioni pervenute( circa 50 mila euro),grazie alla nostra richiesta tramite interrogazione con risposta scritta. La pubblicizzazione sui social non è merito dell’Amministrazione, ma degli stessi benefattori e questo il Sindaco lo sa bene! Non rispondo alle accuse personali perché ciò non interessa a nessuno;chi mi conosce sa l’impegno morale, civile ed ecomomico profuso dalla sottoscritta in tanti anni di lavoro per Montemonaco. La politica si fa sui fatti e non su illazioni personali volte a distogliere ed annebbiare l’attenzione del lettore. Montemonaco non ha da invidiare niente a nessuno, la bellezza del paesaggio, la buona tavola e l’accoglienza di chi ci vive porteranno sempre turisti non certo per merito degli attuali amministratori!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.