August 17, 2017

“Impossibile ricostruire Arquata, Accumoli e Amatrice com’erano e dov’erano”

  • 5 Mesi fa

“Com’era e dov’era: non possiamo ricostruire Amatrice, Accumoli e Arquata come erano negli anni ’70. Va ridefinita l’identità di questo territorio. Bisogna guardare al futuro”.

Cosi’ Vasco Errani, commissario straordinario per la ricostruzione dei territori del centro Italia colpiti dai terremoti dello scorso anno, intervenendo a L’Aquila alla cerimonia di premiazione della quarta edizione del premio Avus, un concorso tra le migliori tesi di laurea in Italia sulla prevenzione sismica.

“Chi ha attaccamento straordinario a questi territori ha in media 60 70 anni.

Dobbiamo in primis far restare i giovani. Ricostruire e’ pensare al nuovo. Molti per dato anagrafico la ricostruzione conclusa purtroppo non la vedranno“, ha concluso. “E’ sempre comprensibile la protesta, ma dobbiamo renderci conto che ci troviamo di fronte a una delle catastrofi piu’ gravi degli ultimi cento anni, una cosa unica nella storia di questo Paese”.

Foto: https://infosannio.wordpress.com

Commenti

  • facebook
  • googleplus
  • twitter
  • linkedin
  • linkedin
Indietro «
Avanti »

4

  1. Anche il Friuli si trova in montagna.anche la valnerina e piena di paesi ricostruiti dentro gole ,circondate da montagne come le nostre .eppure sono stati ricostruiti come erano e dove erano.il problema è che là era UMBRIA .invece di qua siamo MARCHE .anche se la montagna è la stessa,e con le stesse caratteristiche. NON SI VUOLE RICSTRUIRE!!!!perché siamo politicamente irrilevanti ,e praticamente sconosciuti.

  2. Sono sempre piu convinto che debbano essere prese decisioni ponderate equilibrate tipologia di ricistruzione diversa da come era,ma trsformata in costruzioni strutturale adeguata ad eventi anche piu drastici.(es)AMATRICE negozi e massimo 2 piani nelle frazioni piano terren piu primo piano e sfruttare in larghezza non in altezza quindi dare la posdibilita di allargare le zone fabricabili.Una cosa molto importante e che bisogna ASCOLTARE LE AUTORITA LOCALI PERCHE SONO QUELLE CHE POSSONO SUGGERIRE LE MODALITA NEL TERRITORIO.
    VI PREGO FATE IN FRETTA A DECIDERE PERCHÉ SE AVREMMO UN’ALTRO INVERNO COSI PARECCHI ALTRI LASCERANNO PER NON TORNARE MAI PIU

  3. Errani se non è capace che si dimetta

  4. Tutto è possibile, seguendo le varie regole.Piuttosto voi , nostri protettori, amministratori , politici e burocrati, non siete stati all”altezza della situazione, perdendo cosi” la nostra fiducia, troppi mesi sono passati in ciarle sterili e la popolazione era in sofferenza, e continua tutt”ora. Le macerie, lo dimostrano, le nostre opere d”arte sepolte, i cimiteri chiusi. Non possiamo aiutarci da soli e loro sono assenti.Siete più deleteri del sisma, vi trincerate dietro una burocrazia mafiosa.Dimettetevi e che vengano persone capaci e oneste. Abbiamo perso tutto e anche la speranza e la fiducia nelle istituzioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.