December 12, 2017

Amatrice, Pirozzi: "Non c'è più nulla, ma risorgeremo"

  • 1 Anno fa

“Come e quando non lo so ancora, ma è scontato che i funerali delle nostre vittime si terranno qui ad Amatrice. Non c’è più neanche una chiesa, quindi si terranno all’aperto, ma dove e come ancora non lo sappiamo” dice invece il sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi, che annuncia: “Ci siamo costituiti parte civile per la vicenda della scuola crollata perché siamo parte lesa: se qualcuno ha imbrogliato, ha imbrogliato noi”. Il complesso era stato ristrutturato con le norme antisismiche nel 2012 dopo il terremoto dell’Aquila. Il primo cittadino conferma all’Ansa che non c’è più nessun edificio nel centro storico che sia possibile restaurare e salvare.

A parte la chiesa romanica di S.Francesco, tutto il resto non c’è più. “Ma come ho già detto ieri vorremmo ricostruirlo nello stesso posto, magari con la stessa forma e con la stessa estetica. Ma ce la faremo, non molleremo”. 

Commenti

  • facebook
  • googleplus
  • twitter
  • linkedin
  • linkedin
Indietro «
Avanti »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.