Volontari per la natura, il bilancio del progetto di Legambiente nel Piceno

Si è concluso con successo il progetto di Legambiente per diffondere la cultura del volontariato e la citizen science che ha coinvolto gli alunni del Liceo Scientifico A. Orsini di Ascoli Piceno

0
254
Legambiente
Legambiente

Occuparsi dell’ambiente, dedicargli un po’ del proprio tempo, conoscere il territorio in cui si vive, imparare a fare campionamenti e monitoraggi. Questo è quello che propone ai giovani VOLONTARIXNATURA, il progetto nazionale di Legambiente finanziato dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali, che in questi mesi ha coinvolto le classi IE e IH del Liceo Scientifico A. Orsini di Ascoli Piceno, per un totale di circa 60 alunni.

La giornata conclusiva del progetto si è svolta presso la centralina di Ascoli Piceno, dove, sotto l’attenta guida dei volontari del Circolo Legambiente di Ascoli Piceno e di Legambiente Marche, gli studenti hanno potuto approfondire i temi della qualità dell’aria e i livelli di inquinamento atmosferico, che rientrano nel campo d’azione “ARIA”, scelto proprio dai ragazzi ad inizio anno scolastico. Grazie agli strumenti forniti da Legambiente, a schede facilmente scaricabili e a segnalazioni caricabili nella piattaforma online del progetto, in questi mesi gli studenti si sono impegnati nella misurazione delle polveri sottili, nello studio dei flussi del traffico, nell’analisi dell’inquinamento da smog e nella sensibilizzazione dei cittadini con federe “NO SMOG”, collocate in strade molto trafficate per poi misurare gli effetti dell’inquinamento con una banda colorimetrica. Al fine di completare la conoscenza di questa importante tematica, la visita alla centralina è stata coordinata dal tecnico Arpam che, con grande professionalità, ha spiegato agli studenti il funzionamento della centralina, sottolineando come essa sia parte di una rete di punti di rilevazione e misurazione, distribuiti in tutta la regione, che permette di avere una serie di dati a livello locale e regionale e, quindi, uno sguardo completo sullo stato della qualità dell’aria.

La mattinata si è svolta con grande partecipazione degli studenti, che hanno posto domande su come prevenire le cause dell’inquinamento, che hanno riscontrato nelle strade della propria città, e ridurre i consumi inutili, e con la promessa di continuare a settembre questo percorso che ha come scopo principale quello di migliorare e salvaguardare l’ambiente con la partecipazione e l’impegno di tutti.

Il progetto VOLONTARIXNATURA prevede, infatti, un’intensa attività nelle scuole, perché la sfida dello sviluppo sostenibile comincia proprio tra i banchi, habitat ideale per “coltivare” i cittadini di domani, diffondendo tra i ragazzi tutti i vantaggi e il divertimento alla base delle iniziative di volontariato.
Oltre al tema dell’aria, acqua, legalità, arte e biodiversità sono gli altri quattro campi d’azione in cui è possibile cimentarsi attraverso monitoraggi, raccolta dati e segnalazioni che andranno compilati online sul sito volontaripernatura.it, una grande piattaforma concepita per assumere in tempo reale le informazioni e processarle, perché diventino il campione scientifico su cui poi effettuare analisi e proposte, sia in chiave nazionale che locale.

Rispondi

LASCIA IL TUO COMMENTO
Metti il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.