E’ ufficiale: Bellini vende, l’Ascoli calcio è di proprietà di Massimo Pulcinelli

L'imprenditore italo-canadese Francesco Bellini, oggi, ha venduto ufficialmente le sue quote della società al gruppo romano Bricofer

5
548
Massimo Pulcinelli è il nuovo presidente dell'Ascoli Calcio
Massimo Pulcinelli è il nuovo presidente dell'Ascoli Calcio

E’ stato un mese di continui colpi di scena. Ma alla fine tutto è andato come si era ipotizzato all’inizio. L’imprenditore italo-canadese Francesco Bellini ha venduto ufficialmente le sue quote dell’Ascoli Calcio, il 90 per cento, al gruppo romano Bricofer, guidato da Massimo Pulcinelli.

ASCOLI PICCHIO E BRICOFER

Le trattative tra Ascoli Picchio e Bricofer erano iniziate ancora prima della salvezza. Ma quando ormai i giochi sembravano chiusi, lo scorso 21 giugno, era saltato tutto. Ne era seguito un rimbalzo di responsabilità, con Bricofer che aveva accusato Bellini di aver cambiato idea all’ultimo e l’immediata precisazione, di senso opposto, della società. Poi erano partite le trattative con l’imprenditore abruzzese Gilberto Candeloro. Ma Pulcinelli non è mai uscito dalla partita e a testimoniarlo sono state anche alcune sue dichiarazioni rilasciate qualche giorno fa via social, in cui ha confermato di tenere particolarmente alle sorti dell’Ascoli Calcio. La spiegazione sul suo atteggiamento è arrivata questa sera, con la notizia ufficiale dell’acquisto…

IL COMUNICATO UFFICIALE DELL’ASCOLI PICCHIO

Il comunicato è stato diffuso da Bricofer e dall’Ascoli Picchio sui loro canali ufficiali. Così si legge nel testo: “Francesco Bellini e Massimo Pulcinelli annunciano di aver siglato in data odierna l’intesa per l’acquisizione dell’Ascoli Picchio FC 1898 S.p.A. da parte del gruppo Bricofer. Espletate le procedure relative al passaggio di proprietà, all’inizio della prossima settimana verrà ufficialmente presentata agli organi di informazione la nuova Società”.

ASCOLI CALCIO, COSA SUCCEDE ORA?

Ora Bellini cederà le sue quote a Massimo Pulcinelli, mentre rimarranno in società – almeno per ora – i soci di minoranza Giuliano Tosti (8 per cento) e Giuliano Giusti (2 per cento), gli stessi che – con un prestito ponte a Pulcinelli – hanno anticipato la somma mancante all’Ascoli Picchio per iscriversi al nuovo campionato di serie B.

 

5 COMMENTI

Rispondi

LASCIA IL TUO COMMENTO
Metti il tuo nome qui