San Benedetto, lo pestano in quattro per rubargli il telefono: albanese arrestato

Gli aggressori avano accerchiato un 20enne fuori da un locale prendendolo a calci e pugni per rubargli cellulare e portafoglio

0
224
Inseguimento della Polizia
Inseguimento della Polizia

Un 26enne di origine albanese è stato arrestato dalla Polizia di San Benedetto del Tronto con l’accusa di essere stato uno dei protagonisti della brutale rapina con pestaggio avvenuta a inizio luglio a San Benedetto del Tronto.

L’episodio è accaduto nelle zone della movida, fuori da un locale. In quattro hanno accerchiato un 20enne prendendolo a calci e pugni per rubargli cellulare e portafoglio. E uno di loro – la persona arrestata – si è accanito sulla vittima continuando a picchiarlo barbaramente anche mentre era a terra.

Le indagini sono partite immediatamente e decisive si sono rivelate ancora una volta – oltre ai numerosi testimoni – le telecamere di videosorveglianza.

Rispondi

LASCIA IL TUO COMMENTO
Metti il tuo nome qui