Salvezza: Ascoli aspetta Brescia, con la forza dei numeri e del cuore

La sfida si terrà il 18 maggio alle 20.30 allo stadio Cino e Lillo Del Duca. In classifica Brescia è due punti avanti, ma gli altri numeri non sono sfavorevoli per i ragazzi di Cosmi

2
218
La festa dei tifosi dell'Ascoli Picchio
La festa dei tifosi dell'Ascoli Picchio

“Ad Ascoli sarà una gara vera, bisogna giocare col sangue negli occhi. Abbiamo ancora due punti di vantaggio stavolta bisogna sfruttarli”. A parlare è l’allenatore del Brescia Ivo Pulga che commenta così la sconfitta contro Empoli: un risultato che ha fatto precipitare i lombardi in classifica e rende decisiva anche per loro l’ultima giornata di campionato. Dall’altra parte ci sarà l’Ascoli, che sabato ha compiuto il miracolo contro Pescara e si approccia alla prossima gara con ben altro morale.

La sfida si terrà il 18 maggio alle 20.30  allo stadio Cino e Lillo Del Duca. In classifica Brescia è due punti avanti, ma gli altri numeri non sono sfavorevoli per i ragazzi di Cosmi.

L’Ascoli ha segnato 39 gol e ne ha subiti 60; il Brescia ha segnato 41 gol e ne ha subiti 52. Ma la partita di andata, al Rigamonti di Brescia, è stata vinta dall’Ascoli e il Brescia fuori casa ha totalizzato ben dieci sconfitte. Le rondinelle poi – secondo quanto informa il sito Brescia News – vengono da una brutta serie: un solo punto in tre partite, contro i cinque dei bianconeri.

Anche i numeri, però, contano poco. Domenica la cosa decisiva sarà il cuore.

2 COMMENTI

Rispondi

LASCIA IL TUO COMMENTO
Metti il tuo nome qui