Riduzione dei rifiuti, al via il progetto Cupra per l’Ambiente

Domenica 27 Maggio, ore 16.30, la presentazione ufficiale del progetto pilota

1
168
Ambiente
Ambiente

Migliorare l’ambiente e diminuire lo spreco di risorse preziose: questo l’obiettivo del progetto “Cupra per l’ambiente”, che verrà presentato Domenica 27 Maggio, alle ore 16.30, presso la Sala Stazione di Cupra Marittima.

Un progetto ambizioso, teso a ridurre la produzione di rifiuti scegliendo prodotti che utilizzano packaging sostenibili, riutilizzabili, biodegradabili e riciclabili, riducendo così i costi di smaltimento e i rischi per l’ambiente e la salute.

Il progetto prevende un forte coinvolgimento delle attività commerciali, la cui partecipazione al progetto verrà siglata attraverso la stipula di un protocollo d’intesa tra il Comune di Cupra e i commercianti che si impegneranno a compiere azioni mirate per ridurre la produzione dei rifiuti, per il bene del territorio e di tutti i cittadini che lo abitano.

Appositi disciplinari regolamenteranno l’impegno di ciascuna attività commerciale a compiere specifiche azioni per la riduzione dei rifiuti e, in particolare, di tutti quegli scarti (imballaggi non riciclabili, confezioni, contenitori) che dal carrello della spesa finiscono direttamente nella spazzatura, gravando sull’ambiente e sulle tasche dei consumatori. Da parte sua il Comune di Cupra si impegnerà a fornire alle attività aderenti all’iniziativa il marchio “Cupra per l’ambiente”, come riconoscimento delle azioni svolte ed in modo tale che i consumatori possano facilmente riconoscere gli esercizi “sensibili” a questi temi.  Larga diffusione al progetto e ai negozi ad esso aderenti verrà data attraverso la stampa, le pubblicazioni comunali, siti internet ed i vari mezzi di informazione.

L’evento di domenica sarà l’occasione di presentare ufficialmente il progetto, dando il via ai tavoli di lavoro durante i quali verranno discussi i disciplinari con gli esercizi commerciali: ristoranti, pizzerie, bar, supermercati, tabaccherie, attività ricettive, farmacie, uffici, etc. verranno tutti invitati a sottoscrivere il protocollo d’intesa, ciascuno secondo le specifiche prescritte dal proprio disciplinare.

Interverranno alla presentazione Marco Versari, Presidente di Assobioplastiche ed Eliana Farotto, Responsabile ricerca e sviluppo di COMIECO, i cui interventi verteranno proprio sui temi del packaging e della “sostenibilità” degli attuali sistemi di imballaggio. Ridurlo all’essenziale per diminuire la quantità di rifiuti o utilizzare materiali naturali, biodegradabili e riciclabili è diventato un elemento fondamentale per molte imprese, che vedono la sostenibilità come un valore aggiunto del proprio sistema di prodotto. A ciò bisogna aggiungere che un uso contenuto del packaging porta necessariamente a una riduzione dei costi comunali di smaltimento dei rifiuti.

Il progetto “Cupra per l’Ambiente” è  promosso dal Comune di Cupra Marittima in collaborazione con le associazioni Marche a Rifiuti Zero e Legambiente, il gestore PicenAmbiente, con il patrocinio della Provincia di Ascoli Piceno e della Regione Marche e si configura, nelle intenzioni dei promotori, come un progetto pilota da replicare, dopo questa prima fase di test nel comune di Cupra, anche negli altri comuni della Provincia.

IL PROGRAMMA

Domenica 27 Maggio 2018

presso Sala Stazione – Cupra Marittima (AP

16.30 Saluti delle Autorità

17.00 Progetto Cupra per l’Ambiente – Roberta ROSSI Ass.re all’Ambiente

17.30 Il packaging sostenibile: impariamo dalla natura

Marco VERSARI, Presidente di Assobioplastiche

Eliana FAROTTO, Responsabile ricerca e sviluppo COMIECO

18.30 Dibattito

19.00 Brindisi con prodotti del territorio

I RELATORI

MARCO VERSARI

Presidente del Bio based & Biodegradable Plastics Product Group di Plastics Europe Bruxelles e Presidente di Assobioplastiche, associazione di settore che rappresenta i produttori e trasformatori di plastiche compostabili. Membro del Consiglio di Amministrazione di Matrica JV Novamont / Versalis e del Consorzio Italiano Compostatori. Consigliere di AsoBioCom, associazione spagnola di settore che rappresenta i produttori e trasformatori di plastiche compostabili. Autore di diversi studi e pubblicazioni nel settore dell’uso delle materie prime di origine agricola nel settore non alimentare

ELIANA FAROTTO

Responsabile della Ricerca e Sviluppo in Comieco, Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base cellulosica, per cui opera dal 1996. Laureata in Scienze Biologiche a Milano, ha lavorato in primarie società pubbliche e private operando principalmente nel campo dell’analisi e della pianificazione ambientale, occupandosi in particolare di rifiuti. Fa parte di comitati di indirizzo di diverse università italiane ed è relatrice in diversi corsi e Master. È coordinatrice del Gruppo di Lavoro “Imballaggio e Ambiente” in UNI e rappresentante italiana in ambito ISO per la normazione su packaging e ambiente. Precedentemente è stata coordinatrice del Gruppo di lavoro “Impatto Ambientale” della Commissione Ambiente dell’UNI. Attiva nel campo della formazione e informazione ambientale ha al suo attivo numerose pubblicazioni.

Un comento

Rispondi

LASCIA IL TUO COMMENTO
Metti il tuo nome qui