Piceni TV, cambia look il canale video della Piceni Art For Job

L’obiettivo - si legge in una nota - è quello di aprire una finestra sul Piceno dalla quale le persone da tutto il mondo potranno scoprire la ricchezza culturale e paesaggistica delle Marche

0
401
Una schermata dal sito PiceniTv
Una schermata dal sito PiceniTv

Piceni TV, il canale video della Piceni Art For Job cambia look. Video reportage in lingua inglese di altissima qualità, accessibili da tutti, ovunque e in qualsiasi momento, distribuiti sull’innovativa piattaforma web oltre che su Youtube e sui canali social (Facebook e Instagram). Un racconto per immagini tra luoghi dell’arte e della storia, grandi musei, artigianato, atelier artistici, spettacoli teatrali.

L’obiettivo – si legge in una nota – è quello di aprire una finestra sul Piceno dalla quale le persone da tutto il mondo potranno scoprire la ricchezza culturale e paesaggistica delle Marche.

Grande novità in casa Piceni art for job, è la web serie Non voglio mica la luna, pronta ad accompagnarci durante la stagione primaverile. Ambientata nelle Marche, si articola in sei episodi, protagonista è una coppia di giovani innamorati che a pochi giorni dalle nozze si trova costretta a cambiare tutti i piani a causa di misteriosi avvenimenti.

Piceni TV sta già riscontrando un discreto successo di pubblico, di particolare interesse il video della Pinacoteca Civica di Ascoli Piceno, ricondiviso su Facebook da Vanessa Gravina, celebre attrice di teatro e tv. Nel video, la pinacoteca è avvolta dal mistero e dal fascino dei versi danteschi. Le preziose sale del Museo si trasformano in un ambiente onirico per affascinanti scene dall’inferno. Spettacolare anche il video della Quintana di Ascoli con le immagini del corteo e dei cavalieri al campo dei giochi.

La fruibilità del sito web è facilitata dalla suddivisione dei video per categorie: handicraft – per l’artigianato e gli antichi mestieri del Piceno, a date with history – per un’immersione nella storia attraverso antichi borghi, rievocazioni storiche e giostre medievali, museum – per conoscere tutte le sfumature della cultura Picena e creative acting – per le performance teatrali e l’arte di strada.

A breve sarà aperta anche una sezione dedicata alle produzioni di giovani autori e registi locali soprattutto in relazione al cineturismo, ella promozione di paesaggi e location.

IL LINK AL SITO UFFICIALE

Rispondi

LASCIA IL TUO COMMENTO
Metti il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.