Perugia-Ascoli: i pronostici e i precedenti

0
169
Calcio, foto generica
Calcio, foto generica

Quella di stasera non sarà una partita facile per il Picchio. L’Ascoli Calcio di Vincenzo Vivarini, infatti, sarà chiamato a dimostrare nuovamente sul campo che i playoff sono un obiettivo realmente alla portata della squadra, cancellando qualche prova opaca delle ultime giornate. E dall’altra parte troverà una diretta rivale nella perigliosa corsa verso la serie A, il Perugia, che oltretutto ha gli stessi punti di classifica della formazione picena.

Si giocherà alle 21, allo stadio di Perugia, e qui è possibile trovare qualche altra informazione sul match. Come finirà l’incontro lo dirà dunque il campo tra poche ore, ma nel frattempo la certezza è che l’Ascoli deve battere le statistiche, il passato e i pronostici. Per quanto possano valere.

I PRECEDENTI INCONTRI TRA PERUGIA E ASCOLI

Tra serie A, serie B e serie C Perugia e Ascoli si sono incontrate ben 25 volte. La prima nel lontano 1927-1928 (finì 1-6 per l’Ascoli) e l’ultima nella scorsa stagione (finì 2-0 per il Perugia con doppietta di Vido). Nella massima serie il bilancio è di una vittoria del Perugia e tre pareggi, mentre nella serie cadetta il Perugia ha vinto cinque volte e ha perso tre volte (un pareggio). In serie C, infine, si registrano sette vittorie del Perugia e due pareggi. Il conto finale è presto fatto (purtroppo): gli umbri hanno vinto 13 volte, contro i tre soli successi del Picchio e ben 6 pareggi.

COSA DICONO I PRONOSTICI SU PERUGIA – ASCOLI

Anche i pronostici degli scommettitori professionali sono tendenzialmente favorevoli al Perugia. Per verificarlo basta consultare i siti dei principali operatori del mercato, che ancora una volta vanno tutti nella stessa direzione. I bookmaker, infatti, pagavano la vittoria dei padroni di casa con una quota tra 1,85 e 1,98 volte rispetto alla puntata, mentre il successo del Picchio era quotato da 3,75 a 4,33 e il pareggio tra 3,10 e 3,25. Un divario comunque che appare poco giustificato da quanto fatto vedere fino a oggi dalle due formazioni.

COME ANDRA’ A FINIRE?

Come andrà a finire, come detto, lo stabilirà soltanto il campo, che ovviamente non tiene conto dei pronostici, delle statistiche, dei precedenti storici, delle polemiche e di tutto ciò che si ferma alla carta. La speranza è che l’arbitro non sia il principale protagonista del match, dando nuove ragioni a chi chiede con insistenza anche in B l’introduzione della Var nonostante questo strumento – un esempio recente di Var commentata si può vedere sul blog l’Insider – abbia dimostrato di non essere sufficiente a spegnere le polemiche dei dopo partita. Per il resto gli umbri hanno dalla loro il fattore campo e una buona condizione, ma il Picchio ha tutti i numeri per fare bene, oltre che un numero molto maggiore di reti segnate rispetto agli avversari da avvio di campionato (16 contro le sole 10 del Perugia). L’importate per i ragazzi di Zanetti sarà combattere fino alla fine, senza amnesie.

Rispondi

LASCIA IL TUO COMMENTO
Metti il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.