Nel baule con 4 chili di Cesio 133, i Carabinieri cercano spiegazioni

L'uomo avrebbe spiegato di aver acquistato il materiale parecchi anni prima e che ora voleva liberarsene, rivendendolo. A chi?

0
462
Carabinieri, foto d'archivio
Carabinieri, foto d'archivio

La buona notizia è che non si trattava di materiale radioattivo. Ma il contorno della vicenda è ancora tutto da chiarire. I Carabinieri, infatti, secondo quanto informa il Corriere Adriatico, sono ancora al lavoro per capire a cosa fosse destinato il cesio 133 trovato nell’auto di un agente di commercio ad Ascoli. L’uomo avrebbe spiegato di aver acquistato il materiale parecchi anni prima e che ora voleva liberarsene, rivendendolo. A chi? Per quale scopo? Il Cesio 133 è destinato sopratutto alla realizzazione di orologi atomici.

Rispondi

LASCIA IL TUO COMMENTO
Metti il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.