Mercato elettronico delle Pa, 250 i presenti al convegno al Teatro delle energie

0
281
Il teatro delle energie di Grottammare, foto Google Maps
Il teatro delle energie di Grottammare, foto Google Maps

Circa 250 tra funzionari di enti pubblici, comuni, Asur, università, imprenditori, liberi professionisti, rappresentanti di associazioni di categoria hanno preso parte al convegno sul mercato elettronico per gli acquisti della Pubblica Amministrazione (MePA), che si è svolto oggi a Grottammare nel teatro delle Energie.

L’iniziativa, fortemente voluta dalla Provincia di Ascoli Piceno che ha già organizzato con Consip altre occasioni formative di particolare interesse e consenso, è stata promossa di concerto con la Provincia di Teramo, l’Unione Nazionale Italiana dei Tecnici degli Enti Locali (Unitel) e la Città di Grottammare ed ha costituito un’opportunità importante ed apprezzata per conoscere da vicino e in maniera operativa le attività di acquisto di beni, servizi e lavori delle pubbliche amministrazioni che, ormai da alcuni anni, si stanno avviando a procedure prevalentemente telematiche.

Francesca Rinaldi Pasquali, Responsabile Nazionale Divisione Programma Razionalizzazione Acquisti P.A. Consip e Ferdinando Gemma, Responsabile Marche della stessa Divisione Consip hanno illustrato il nuovo Portale MePA e risposto, anche con l’ausilio di casi concreti, alle numerose domande poste dai partecipanti.

“La partecipazione così folta e attenta testimonia l’esigenza di soggetti pubblici e privati di utilizzare al meglio le potenzialità delle procedure del mercato elettronico che offrono vantaggi sia alle pubbliche amministrazioni che a tutte le categorie degli operatori economici, specie nel difficile percorso della ricostruzione post sisma” ha evidenziato il Presidente della Provincia D’Erasmo assicurando che l’Amministrazione Provinciale attiverà altre iniziative di supporto e di aggiornamento .

Sulla stessa lunghezza d’onda il Sindaco di Grottammare Enrico Piergallini che ha sottolineato come “trasparenza, competitività, risparmio di tempi e costi siano temi di grande impatto sia per enti pubblici che per i soggetti imprenditoriali.”

Rispondi

LASCIA IL TUO COMMENTO
Metti il tuo nome qui