L’Ascoli Calcio entra nelle scuole e dice no al bullismo

Il progetto ha preso il via dalla Scuola Primaria Malaspina di Ascoli con i calciatori della prima squadra Carpani e Parlati e il portiere Mercorelli

0
581
L'Ascoli Calcio dice no al bullismo
L'Ascoli Calcio dice no al bullismo

L’Ascoli Calcio entra nelle scuole picene con un progetto di formazione finalizzato a promuovere i valori della convivenza tra giovani e a dire no al bullismo.

L’iniziativa si intitola Abc: A come ASCOLI, B come BULLISMO, C come COMBATTIAMOLO.

Il progetto ha preso il via mercoledì 24 ottobre dalla Scuola Primaria Malaspina di Ascoli Piceno. Nell’occasione sono stati i calciatori della prima squadra Gianluca Carpani e Samuele Parlati e il portiere della Primavera Simone Mercorelli ad incontrare oltre un centinaio di alunni delle classi quarte e quinte dell’istituto.

L'Ascoli Calcio dice no al bullismo
L’Ascoli Calcio dice no al bullismo

 

Rispondi

LASCIA IL TUO COMMENTO
Metti il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.