Gita fuori porta: una giornata a Siena, cosa vedere e cosa mangiare

0
393
Siena, foto da Pixabay
Siena, foto da Pixabay

Siena è uno dei luoghi più popolari e visitati della Toscana, un posto ricco di arte e cultura. La città toscana si distingue per i suoi edifici medievali in mattoni. Qui si svolge ogni anno il famoso Palio di Siena. Una sola giornata a Siena non è in realtà sufficiente per vivere la città in tutti i suoi numerosi aspetti. Tuttavia, con un po ‘di organizzazione, riuscirai sicuramente ad apprezzare l’atmosfera e il fascino di questa meravigliosa città medievale. Se avrai desiderio di tornare non preoccuparti! Potrai sempre tornare una seconda volta o prolungare il tuo soggiorno.

Come arrivare

Essendo situata nel cuore della Toscana, Siena è facilmente raggiungibile dalle altre città della regione in auto o in treno. La stazione ferroviaria si trova fuori città, ma è collegata con il centro città tramite gli autobus. Il centro della città è chiuso al traffico, quindi se hai intenzione di arrivare in auto e visitare il centro dovrai comunque spostarti a piedi o con i mezzi pubblici.

Se invece volete optare per una soluzione di viaggio più confortevole, suggeriamo di prenotare un taxi a prezzo fisso ed accessibile ( ecco il link: https://www.milanairporttransfers-italy.com ). Con questo servizio, in base alle vostre richieste, potrete  spostarvi dalla città di provenienza a Siena e viceversa. Inoltre le auto, grazie a particolari permessi, hanno la possibilità di poter percorrere corsie preferenziali e sopratutto accedere ai centri storici e alle ZTL (Zone a Traffico Limitato) in modo da permettervi di visitare la città in totale relax.

Cosa vedere

1) Torre del Mangia

La Torre del Mangia prende il nome dal suo primo guardiano, il cui soprannome era “Mangiaguadagni”, il quale spendeva tutti i suoi guadagni mangiando nelle osterie di Siena.

La Torre del Mangia è alta ben 88 metri (400 gradini!); la vista è a dir poco meravigliosa.

Potrai osservare da qui la bellezza singolare di Siena: il panorama è davvero mozzafiato e comprende la vista di Piazza del Campo, del Duomo (un po ‘più lontano) e delle colline toscane

2)Piazza del Campo

Piazza del Campo, dalla caratteristica forma a ventaglio, domina il centro della città. È sede del Palazzo Pubblico (il municipio in stile gotico) e della Torre del Mangia, ed è  di solito il punto di partenza di ogni visita. In cima alla piazza si trova la Fonte Gaia, una delle più belle fontane di Siena.

Essendo una delle più grandi piazze medievali al mondo, qui ogni anno, il 2 luglio e il 16 agosto, si svolge la famosa gara del Palio.

Per secoli questa piazza, è stata il cuore della vita sociale e politica della città: fu un mercato attivo, luogo di importanti eventi politici, nonché zona dedicata alle feste e celebrazioni.

3) Il palazzo pubblico di Siena

Essendo il luogo del potere politico della città, tutti i sovrani di Siena hanno vissuto qui.

Nel Palazzo si trova il Museo Civico di Siena dove potrete ammirare i famosi affreschi (di carattere politico) di Ambrogio Lorenzetti.

4) La Chiesa di San Domenico

La Chiesa è caratterizzata da una massiccia architettura.

La parte più importante e famosa della chiesa è la cappella di Santa Caterina. La cappella in questione è dipinta da magnifici affreschi.

5) La Cattedrale

La cattedrale è caratterizzata da una facciata dai colori bianchi e neri. La parte migliore di questa chiesa è il suo interno. Da ricordare sono infatti il pavimento ricco di simboli esoterici e di storie religiose, la Cappella Piccolomini (dove Michelangelo lavorò scolpendo le statue delle quattro nicchie inferiori) e la Libreria Piccolomini, affrescata dal celebre Pinturicchio.

6) Il Battistero

Situato all’interno della Cattedrale, il Battistero, costruito nel 1325, è uno dei siti religiosi più importanti della città.

Entrando è possibile ammirare una grande varietà di affreschi e il maestoso fonte battesimale in bronzo e marmo, al centro del della cattedrale.

Per molti secoli tutti gli abitanti di Siena vennero battezzati sotto la  famosa volta a costoloni del Battistero.

7) Il Complesso di Santa Maria della Scala

Il Complesso di Santa Maria della Scala è nato da una antica struttura ospedaliera civile dedicato alla cura di bambini orfani, dei poveri, degli ammalati e dei pellegrini. Ora il complesso è a tutti gli effetti un museo che si sviluppa su quattro piani. Nel 1330 Santa Maria della Scala commissionò molteplici ed importanti affreschi sia nella parte interna sia sulla facciata dell’edificio. Il complesso offre  dunque un’ampia gamma di itinerari di visita, legando tramite un sottile filo conduttore, storia, arte ed architettura.

Cosa mangiare

La toscana è nota in tutto il mondo per le sue specialità culinarie. A Siena consigliamo vivamente di assaggiare:

–     crostini di fegato

–     la ribollita

–   la tagliata di manzo con patate al forno

–   pici al ragù

–   il panforte: un dessert

Siena, foto da Pixabay
Siena, foto da Pixabay

Rispondi

LASCIA IL TUO COMMENTO
Metti il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.