Calcio, al via un ciclo di incontri di formazione promossi dalla Polisportiva Borgo Solestà

Un percorso ideato in collaborazione con la FIGC e obbligatorio per le Scuole Calcio Elite riconosciute con lo scopo di educare a valori e nozioni tecniche nel mondo del calcio

0
318
Calcio, foto generica
Calcio, foto generica

Un anno pieno di iniziative, ricco di stimoli e nuove opportunità: la Polisportiva Borgo Solestà inaugura il 2018 con una serie di incontri di formazione sul tema calcistico. In questi anni la società ha sempre mostrato come alla base della propria attività non ci sia soltanto una preparazione sportiva per quanti si avvicinano al mondo del calcio, ma sopratutto la volontà di trasmettere valori per crescere ragazzi autentici nel mondo del futuro.

Proprio sulla scia di questo pensiero, la Polisportiva in collaborazione con la FIGC ha ideato un percorso di incontri di formazione, obbligatorio per le Scuole Calcio Elite riconosciute, che ha lo scopo di informare ed educare gli uditori riguardo nozioni tecniche e non del mondo del calcio. Il calendario è fitto e ricco di spunti che mirano a coinvolgere e trattare i diversi ambiti con cui ogni ragazzo e allenatore generalmente si trovano a interagire nel quotidiano.

L’iniziativa ha preso il via giovedì 9 Novembre alle ore 18 presso l’Impianto Sportivo di Monterocco con un incontro dal titolo “La figura dell’arbitro  nel difficile ruolo di Educatore Sportivo nell’ambito del settore giovanile” a cura di Massimo Vallesi, Presidente della sezione AIA di Ascoli Piceno. La serata è stata un valido momento di confronto per discutere sul ruolo dell’arbitro come atleta, educatore e sportivo. Sempre più consapevoli di come questa figura venga ad assumere i panni di vero giudice sul campo, si sono evidenziati doveri, pensieri e responsabilità che incombono, ma anche la formazione che deve essere alla base sia dell’arbitro quanto dei giocatori che oltrepassano le linee bianche del manto verde.

Un importante progetto, ideale a spronare sempre più verso il valore di uno sport corretto e responsabile e incontri come questi, che avranno luogo fino alla prossima primavera, rappresentano un prezioso spunto di riflessione per essere tecnici, allenatori e giocatori migliori per il domani.

Rispondi

LASCIA IL TUO COMMENTO
Metti il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.