Ascoli Piceno, torna a giugno la rassegna dedicata a “I teatri del sacro”

Selezionate le prime compagnie che debutteranno al Festival: Kronoteatro, Nutrimenti Terrestri, Nastro di Mobius, Controcanto. Premio speciale a URA Teatro

0
470
I teatri del sacro
I teatri del sacro

I TEATRI DEL SACRO, la rassegna biennale dedicata ai temi della spiritualità e della tradizione religiosa, compie dieci anni, la prima edizione del Festival fu infatti nell’autunno del 2009. Una ricorrenza importante che testimonia gli ottimi esiti conseguiti dal progetto nelle precedenti edizioni con 115 nuovi spettacoli co-prodotti su oltre 1200 proposte, rendendo la kermesse un punto di riferimento per tutto il teatro italiano. La prossima edizione torna ad Ascoli Piceno dal 19 al 23 giugno.

Per l’edizione del decennale I Teatri del Sacro intendono inaugurare una nuova fase progettuale orientata ad approfondire le due direttrici dell’azione spirituale – verso Dio e verso il prossimo – straordinariamente espresse dalle Opere di Misericordia, corporali e spirituali, che costituiranno pertanto l’orizzonte tematico di riferimento.

Altra novità è quella di voler tracciare un primo bilancio dell’iniziativa, in dieci anni infatti si è registrato un crescente fermento creativo intorno alle tematiche del sacro, anche al di là del contesto progettuale de I Teatri del Sacro, che testimonia come la spiritualità costituisca uno snodo centrale della riflessione artistica contemporanea, da qui la scelta di affiancare oltre a spettacoli mai andati in scena anche alcuni significativi allestimenti che hanno già debuttato in altri palcoscenici.

Per la categoria “opere prime” si sono da poco concluse le selezioni, ospitate dal Teatro Giuseppe Verdi di Pordenone, tra i venti finalisti la commissione ha decretato i vincitori: Sporco Negro di Kronoteatro sul tema “accogliere gli stranieri”, Settanta volte sette di Controcanto dedicata a “perdonare le offese”, 82 pietre di Nutrimenti Terrestri su “vestire gli ignudi”, U figghiu de Nastro di Mobius per “consolare gli afflitti” e poi un premio speciale per Acquasantissima di Ura Teatro, spettacolo che indaga il rapporto fra il linguaggio religioso e il gergo della ‘ndrangheta.

A marzo verranno comunicati anche gli spettacoli selezionati per la categoria “già in scena” che andranno a completare il cartellone del Festival, appuntamento quindi ad Ascoli Piceno dal 19 al 23 giugno per festeggiare insieme i dieci anni de I Teatri del Sacro!.

I TEATRI DEL SACRO è un’iniziativa di Federgat in collaborazione con ACEC, Fondazione Comunicazione e Cultura, Ufficio nazionale per le Comunicazioni Sociali della CEI, con il sostegno del Mibact.

Rispondi

LASCIA IL TUO COMMENTO
Metti il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.