Redditi, Ascoli è tra le province più povere: solo 18mila euro all’anno a testa

I lavoratori piceni guadagnano soltanto 18.856 euro a fronte di una media regionale di 19.422, di una media nazionale di 21.790 e dei 29.638 euro di Milano

1
170
Poveri, foto generica
Poveri, foto generica

Soltanto 18.856 euro a fronte di una media regionale di 19.422, di una media nazionale di 21.790 e dei 29.638 euro di Milano. E’ questa la retribuzione media annua lorda di un lavoratore dipendente della provincia di Ascoli. Un dato decisamente negativo, perché colloca il Piceno nella metà delle province più povere d’Italia.

A renderlo noto è un’elaborazione di Ires su dati rilasciati dall’Inps delle Marche relativi all’anno 2016. E ad aggravare la situazione c’è il fatto che quella di Ascoli è senza dubbio la provincia più povera della regione. Il Piceno, infatti, è al 63esimo posto su 103 della classifica delle province a maggiore reddito. Decisamente dietro ad Ancona (39esima), Pesaro-Urbino (49esima) e Macerata (60esima).

Un comento

Rispondi

LASCIA IL TUO COMMENTO
Metti il tuo nome qui