Ascoli, dalla Provincia più soldi per il piano neve e per monitorare i ponti

Il Presidente della Provincia Paolo D’Erasmo, con proprio decreto d’urgenza, ha approvato una variazione al Bilancio di Previsione della Provincia 2018

0
152
Monitoraggio dei ponti, foto generica
Monitoraggio dei ponti, foto generica

Il Presidente della Provincia Paolo D’Erasmo, con proprio decreto d’urgenza, ha approvato una variazione al Bilancio di Previsione della Provincia 2018 per stanziare ulteriori risorse volte a rafforzare la sicurezza della viabilità sul territorio. Il provvedimento verrà proposto alla ratifica del Consiglio Provinciale entro le prossime settimane.

Entrando del dettaglio, l’atto mette a disposizione ulteriori 100 mila euro per la verifica dello stato di sicurezza degli oltre 300 ponti presenti nella provincia di Ascoli Piceno. Già con il Bilancio 2017 erano stati destinati fondi per il monitoraggio dei ponti anche attraverso l’acquisizione del software necessario al catasto di queste infrastrutture essenziali per la mobilità e poste sotto osservazione e controllo ben prima del tragico evento di Genova. Inoltre, lo stesso decreto prevede fondi per l’esecuzione di alcuni primi interventi sul ponte di Monsampietro Morico, nel territorio del Comune di Venarotta.

“Queste risorse addizionali messe a disposizione nel Bilancio rappresentano un segnale tangibile e concreto riguardo la volontà e l’impegno dell’Amministrazione Provinciale a mantenere alta e costante l’attenzione sulla sicurezza di strade e ponti fornendo le prime risposte alle esigenze di manutenzione straordinaria delle infrastrutture presenti sul nostro territorio. Tutto ciò in attesa che il MIT eroghi i fondi necessari per gli interventi segnalati nella ricognizione richiesta dallo stesso Ministero – ha evidenziato il Presidente D’Erasmo – non solo, la variazione dei Bilancio stabilisce anche l’erogazione di 100 mila euro per il piano neve dell’Ente 2018 – 2019 consentendo così una programmazione puntuale degli affidamenti esterni alle ditte per interventi sulle arterie provinciali in caso di neve e ghiaccio”.

Rispondi

LASCIA IL TUO COMMENTO
Metti il tuo nome qui