Ascoli-Cittadella, la rabbia di Ardemagni: c’era un rigore netto per noi

L'autore del gol del pareggio, Matteo Ardemagni, ha commentato il match col Cittadella con rammarico, riferendosi in particolar modo agli errori arbitrali

0
412
Matteo Ardemagni, foto da pagina Facebook Ascoli Calcio Fc 1898
Matteo Ardemagni, foto da pagina Facebook Ascoli Calcio Fc 1898

L’autore del gol del pareggio dell’Ascoli Calcio, Matteo Ardemagni, ha commentato il match col Cittadella con rammarico, riferendosi in particolar modo agli errori arbitrali. Riportiamo di seguito le sue dichiarazioni, prese dalla pagina ufficiale dell’Ascoli Calcio Fc 1898.

IL COMMENTO DI ARDEMAGNI

“Oggi all’arbitraggio ho da imputare qualcosa, c’è stato l’ennesimo errore del direttore di gara, ultimamente capitano spesso, c’era un rigore netto su Beretta e dalla ripartenza di quell’azione è nato il vantaggio ospite. Non voglio colpevolizzare nessuno, ma non è sempre facile poi rimontare. Siamo un po’ stufi. Anche in occasione della mia ammonizione, l’avversario mi ha dato una gomitata fra petto e mento e l’arbitro ha ammonito me, non lo posso accettare. Sono arrabbiato, oggi bisognava vincere; il Cittadella attaccava con tanti uomini, noi siamo partiti forte nel primo tempo, abbiamo avuto molte occasioni, nel secondo tempo abbiamo concesso un po’ troppo perché siamo calati fisicamente, eravamo stanchi. A volte possiamo gestire meglio i passaggi finali, è in questo che dobbiamo fare il salto di qualità. Il Cittadella è stata la squadra che mi ha lanciato in B. La dedica del gol è per i miei compagni, lo staff e i tifosi. Da oggi sono il capocannoniere della squadra? Eh sì, mi iniziava a dare fastidio questa situazione…” – ha concluso scherzando l’attaccante.

Rispondi

LASCIA IL TUO COMMENTO
Metti il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.