Ascoli Calcio, contro il Cosenza un pareggio che sta stretto

Su un terreno di gioco in pessime condizioni (di fronte a un centinaio di tifosi amici) i bianconeri hanno giocato un buon match

1
379
Lorenzo Rosseti, foto da pagina Facebook Ascoli Calcio Fc 1898
Lorenzo Rosseti, foto da pagina Facebook Ascoli Calcio Fc 1898

E’ un pareggio che sta stretto all’Ascoli quello ottenuto dagli uomini di Vincenzo Vivarini nel primo match del 2019, in casa del Cosenza. Su un terreno di gioco in pessime condizioni (di fronte a un centinaio di tifosi amici), infatti, i bianconeri hanno giocato un buon match e i tre punti non sarebbero stati certo un furto per quanto visto in campo.

Il picchio ha sfiorato in diverse occasioni il vantaggio, spesso grazie ai piedi di Ninkovic.  Al 40′ una punizione di quest’ultimo serve Cavion, che colpisce al volo: una deviazione costringe il portiere avversario al miracolo. Pochi minuti dopo l’occasione si ripete: stavolta Valentini colpisce di testa e Corsi salva sulla linea.

Nella ripresa i padroni di casa tornano in campo più convinti, ma sono sempre i piceni ad avere le occasioni migliori. Al 57′ un difensore devia in angolo, all’84’ Rossetti calcia dal limite e lambisce il palo. Nel finale l’Ascoli reclama anche un rigore per una trattenuta sempre su Rosseti. Ma il goal tanto cercato non arriva.

COSENZA – ASCOLI: 0-0

COSENZA (3-5-2): Perina; Idda, Dermaku, Legittimo; Corsi, Bruccini, Palmiero, Mungo (71′ Garritano), D’Orazio (63′ Baez); Tutino, Baclet (63′ Maniero). A disposizione: Cerofolini, Saracco, Pascali, Schetino, Perez. Allenatore: Braglia

ASCOLI (4-3-1-2): Bacci; Laverone, Brosco, Valentini, Cavion; Casarini, Troiano, Frattesi (85′ Baldini); Ninkovic (88′ Padella); Ngombo (70′ Rosseti), Beretta. A disposizione: Lanni, Scevola, Quaranta, Kupisz, Carpani, Sarli. Allenatore: Vivarini

Arbitro: Abbattista di Molfetta 6

Un comento

Rispondi

LASCIA IL TUO COMMENTO
Metti il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.