Acqua, il sindaco di Ascoli: chiusura posticipata dei serbatoi nei week end

L'obiettivo è che nelle serate di venerdì e sabato, la chiusura dei serbatoi di servizio inizi dalle ore 2 invece che dalle ore 23

0
404
Rubinetto dell'acqua
Rubinetto dell'acqua

Il sindaco di Ascoli Piceno Guido Castelli, nella mattinata odierna, ha inoltrato una richiesta formale alla Ciip per far sì che nel territorio del capoluogo piceno, nelle serate di venerdì e sabato, la chiusura dei serbatoi di servizio inizi dalle ore 2 invece che dalle ore 23, così come previsto dall’ordinanza per contrastare l’emergenza idrica. “Lo scopo di questa mia richiesta, sulla scorsa di quanto richiestomi dall’associazione commercianti Wap- spiega Castelli-, è quello di consentire alle attività di ristorazione, il venerdì e il sabato, di non subire gli effetti di una chiusura anticipata dell’erogazione di acqua che, se rimanesse alle ore 23, creerebbe numerosi problemi.

Il presidente della Ciip Giacinto Alati mi è apparso disponibile nel procedere con un’istruttoria che tuteli nel fine settimana bar e ristoranti”. Sempre con la Ciip (Cicli Integrati Impianti Primari) il primo cittadino ascolano ha toccato il tema dei tempi di attivazione dell’impianto di soccorso di Castel Trosino, che potrebbe consentire una protezione dagli effetti della crisi idrica. “Il presidente Alati mi ha assicurato- prosegue Castelli- che sta monitorando l’iter autorizzativo di un procedimento che, per la parte realizzativa, è stato già completato”.

Rispondi

LASCIA IL TUO COMMENTO
Metti il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.